MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE | Architetto.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 28 febbraio 2003: Allungamento della durata di ammortamento dei mutui della Cassa depositi e prestiti. (GU n. 55 del 7-3-2003)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 28 febbraio 2003

Allungamento della durata di ammortamento dei mutui della Cassa
depositi e prestiti.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
Visti l’art. 3, comma 1 e l’art. 6 del decreto legislativo 30
luglio 1999, n. 284, recante “Riordino della Cassa depositi e
prestiti, a norma dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59”;
Visto il titolo II, capo V, del decreto legislativo 18 agosto 2000,
n. 267, recante “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti
locali”;
Visto il decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica del 7 gennaio 1998, e successive modifiche
ed integrazioni, recante “Nuove norme relative alla concessione,
garanzia ed erogazione dei mutui della Cassa depositi e prestiti”:
Su proposta del direttore generale della Cassa depositi e prestiti;
Decreta:
Articolo unico
Modifiche al decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica del 7 gennaio 1998, e successive
modifiche ed integrazioni
1. Con effetto dal giorno successivo alla data di pubblicazione del
presente decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana,
al decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica del 7 gennaio 1998, e successive modifiche
ed integrazioni, recante “Nuove norme relative alla concessione,
garanzia ed erogazione dei mutui della Cassa depositi e prestiti”,
sono apportate le seguenti modifiche:
a) nel comma 1, lettera b), dell’art. 8, le parole “Nel caso di
mutui ammortizzati in quindici anni il diritto non puo’ essere
esercitato oltre il dodicesimo anno di ammortamento” sono sostituite
dalle parole “Nel caso di mutui ammortizzati in quindici e
venticinque anni il diritto non puo’ essere esercitato,
rispettivamente, oltre il dodicesimo e il ventiduesimo anno di
ammortamento”;
b) dopo il comma l dell’art. 8, e’ aggiunto il seguente comma:
“1-bis. Per il finanziamento di nuove costruzioni, ampliamenti o
completamenti di opere infrastrutturali, i mutui di cui al precedente
comma, lettera a), possono essere concessi anche per durate non
superiori ai trenta anni e quelli di cui al medesimo comma, lettere
b) e c), possono essere concessi con durate di ammortamento pari a
venticinque o trenta anni. L’importo di tali mutui non puo’ essere
inferiore a 1,5 milioni di euro, se ammortizzati da comuni con
popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti, ed a 7 milioni di
euro, se ammortizzati da qualsiasi altro soggetto mutuatario
ordinario della Cassa depositi e prestiti.”.
2. Il presente decreto verra’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 28 febbraio 2003
Il Ministro: Tremonti

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Architetto.info