MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 24 luglio 2009 | Architetto.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 24 luglio 2009

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 24 luglio 2009 - Estensione all'esercizio successivo a quello in corso alla data del 29 novembre 2008, delle disposizioni dell'articolo 15, commi 13, 14 e 15 del decreto-legge n. 185/2008. (09A08957) (GU n. 176 del 31-7-2009 )

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 24 luglio 2009

Estensione all’esercizio successivo a quello in corso alla data del
29 novembre 2008, delle disposizioni dell’articolo 15, commi 13, 14 e
15 del decreto-legge n. 185/2008. (09A08957)

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l’art. 15, comma 13, del decreto-legge 29 novembre 2008, n.
185, convertito dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, con il quale,
considerata l’eccezionale situazione di turbolenza nei mercati
finanziari, e’ stato consentito ai soggetti che non adottano i
principi contabili internazionali, nell’esercizio in corso alla data
di entrata in vigore del predetto decreto, di valutare i titoli non
destinati a permanere durevolmente nel loro patrimonio in base al
loro valore di iscrizione, cosi’ come risultante dall’ultimo bilancio
o, ove possibile, dall’ultima relazione semestrale regolarmente
approvati anziche’ al valore di realizzazione desumibile
dall’andamento del mercato, fatta eccezione per le perdite di
carattere durevole;
Visto l’ultimo periodo del citato comma 13, che prevede che tale
misura, in relazione all’evoluzione della situazione di turbolenza
dei mercati finanziari, puo’ essere estesa all’esercizio successivo
con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze;
Vista la nota n. 32-09-000101 del 19 giugno 2009, con la quale
l’ISVAP ha rappresentato l’opportunita’ di estendere all’esercizio
2009 l’applicazione delle misure anticrisi di cui al citato articolo
15, comma 13;
Ritenuto opportuno estendere tale misura anche per l’esercizio
successivo a quello in corso al 29 novembre 2008, di entrata in
vigore del citato decreto n. 185, considerato il permanere di una
situazione di volatilita’ dei corsi e quindi di turbolenza dei
mercati finanziari;

Decreta:

Art. 1.

1. Le disposizioni dell’art. 15, commi 13, 14 e 15, del
decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito dalla legge 28
gennaio 2009, n. 2, si applicano anche per l’esercizio successivo a
quello in corso alla data del 29 novembre 2008, di entrata in vigore
del citato decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 24 luglio 2009
Il Ministro: Tremonti

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 24 luglio 2009

Architetto.info