MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 21 febbraio 2002: Modalita' di erogazione per l'anno 2002 | Architetto.info

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 21 febbraio 2002: Modalita’ di erogazione per l’anno 2002

MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 21 febbraio 2002: Modalita' di erogazione per l'anno 2002 dei trasferimenti erariali ed altre assegnazioni a favore degli enti locali. (GU n. 56 del 7-3-2002)

MINISTERO DELL’INTERNO

DECRETO 21 febbraio 2002

Modalita’ di erogazione per l’anno 2002 dei trasferimenti erariali ed
altre assegnazioni a favore degli enti locali.

IL MINISTRO DELL’INTERNO
di concerto con
IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l’art. 27, comma 2, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, il
quale prevede che: “Fino alla revisione del sistema dei trasferimenti
erariali, per gli enti locali diversi da quelli cui si applicano le
disposizioni di cui all’art. 47, comma 1, della legge 27 dicembre
1997, n. 449, ed all’art. 66, comma 1, della legge 23 dicembre 2000,
n. 388, i contribuiti erariali sono erogati secondo le modalita’
individuate con decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze”;
Considerata la necessita’ di individuare le modalita’ di erogazione
dei trasferimenti erariali a favore degli enti locali disposti dal
Ministero dell’interno;
Rilevata la necessita’, inoltre, di individuare le modalita’ di
erogazione della quota di compartecipazione comunale al gettito
dell’IRPEF per l’anno 2002 di cui all’art. 67, comma 3, della legge
23 dicembre 2000, n. 388, come sostituito dall’art. 25, comma 5,
della legge 28 dicembre 2001, n. 448;
Decreta:
Art. 1.
Ambito di applicazione

1. Le disposizioni del presente decreto disciplinano l’erogazione
per il 2002 da parte del Ministero dell’interno a favore degli enti
locali dei trasferimenti erariali previsti dal decreto legislativo 30
dicembre 1992, n. 504 e di ulteriori trasferimenti o assegnazioni
previste da altre disposizioni normative. Le disposizioni si
applicano agli enti locali per i quali non sia prevista una
differente disciplina.

Art. 2.
Modalita’ di erogazione di trasferimenti correnti e di contributi a
valere sui fondi per il federalismo amministrativo

1. I contributi di cui all’art. 34, comma 1, lettere a), b) e c),
del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, relativi,
rispettivamente, al fondo ordinario, al fondo consolidato ed al fondo
perequativo degli squilibri di fiscalita’ locale, nonche’ i
contribuiti a valore sui fondi per il federalismo amministrativo sono
erogati in tre rate, entro i mesi di febbraio, maggio ed ottobre.

Art. 3.
Modalita’ di erogazione di trasferimenti a sostegno di investimenti

1. I contributi di cui all’art. 28, comma 1, lettera c), del
decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, relativi al fondo per
lo sviluppo degli investimenti, sono erogati in due rate,
rispettivamente per il sessanta per cento entro il mese di maggio e
per il saldo entro il mese di ottobre.

Art. 4.
Modalita’ di erogazione di trasferimenti in conto capitale

1. I contributi di cui all’art. 34, comma 3, del decreto
legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, relativi al fondo nazionale
ordinario per gli investimenti, ed i contributi a questi assimilati
sono erogati in unica rata entro il mese di giugno.

Art. 5.
Modalita’ di erogazione di altri trasferimenti

1. I contributi di cui all’art. 9, comma 4, lettera c), del
decreto-legge 31 dicembre 1996, n. 669, convertito, con
modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1997, n. 30, relativi al
finanziamento dell’onere degli incrementi degli stipendi ai segretari
comunali, sono erogati in unica rata entro il mese di giugno.
2. I contributi previsti da altre disposizioni normative sono
erogati dal Ministero dell’interno, se non diversamente disciplinato,
in unica rata entro il mese di giugno o successivamente nei casi in
cui i dati e gli elementi necessari ai fini dell’erogazione non siano
disponibili.

Art. 6.
Modalita’ di erogazione della quota di compartecipazione comunale al
gettito dell’IRPEF

1. Per l’anno 2002 le somme da attribuire ai comuni a titolo di
compartecipazione comunale al gettito dell’IRPEF, di cui all’art. 67,
comma 3, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, come sostituito
dall’art. 25, comma 5, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, sono
erogate in due rate, rispettivamente entro i mesi di marzo e luglio.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 21 febbraio 2002

Il Ministro dell’interno
Scajola
Il Ministro
dell’economia e delle finanze
Tremonti

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 21 febbraio 2002: Modalita’ di erogazione per l’anno 2002

Architetto.info