MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 4 maggio 2012 | Architetto.info

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 4 maggio 2012

MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 4 maggio 2012 - Attribuzione delle risorse ai comuni delle regioni a statuto ordinario, per l'anno 2012. (12A07117) - (GU n. 145 del 23-6-2012 )

MINISTERO DELL’INTERNO

DECRETO 4 maggio 2012

Attribuzione delle risorse ai comuni delle regioni a statuto
ordinario, per l’anno 2012. (12A07117)

IL MINISTRO DELL’INTERNO

di concerto con

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto il proprio decreto di concerto con il Ministro dell’economia
e delle finanze del 21 giugno 2011 emanato in applicazione delle
disposizioni di cui all’art. 2, comma 8, del decreto legislativo 14
marzo 2011 n. 23, con cui sono stati ridotti i trasferimenti dovuti
ai comuni appartenenti alle regioni a statuto ordinario per l’anno
2011, in corrispondenza dell’attribuzione di entrate da federalismo
fiscale municipale e determinato l’importo dei trasferimenti non
oggetto di riduzione in quanto non fiscalizzabili;
Visto l’art. 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201,
convertito con modificazioni dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 che
ha anticipato al 2012, in via sperimentale, l’applicazione
dell’imposta municipale propria di cui all’art. 8 del decreto
legislativo n. 23 del 2011;
Visto l’art. 2, comma 6, del decreto legislativo n. 23 del 2011 il
quale prevede che a decorrere dall’anno 2012 cessa di essere
applicata nelle regioni a statuto ordinario, l’addizionale comunale
all’accisa sull’energia elettrica, di cui all’art. 6, comma 1,
lettere a) e b) del decreto-legge 28 novembre 1988, n. 511,
convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 1989, n. 20;
Considerato che la relazione tecnica allegata allo stesso decreto
legislativo n. 23 del 2011 chiarisce che a seguito della cessazione
della predetta addizionale viene attribuita ai comuni, per l’anno
2012, una somma pari a 614 milioni di euro;
Considerato che le predette disposizioni di legge hanno avuto
effetto sull’ammontare complessivo di risorse da attribuire ai comuni
a titolo di federalismo fiscale municipale per l’anno 2012;
Visto il decreto del Ministro dell’interno con il quale sono state
disposte le riduzioni di risorse ai comuni, a decorrere dall’anno
2012, in applicazione delle disposizioni previste dal comma 2
dell’art. 14 del decreto-legge n. 78 del 2010, convertito, con
modificazioni, dalla legge n. 122 del 2010;
Viste le risultanze del documento approvato in sede di Commissione
tecnica paritetica per l’attuazione del federalismo fiscale (Copaff)
nella seduta del 22 febbraio 2012 che ha aggiornato, per l’anno 2012,
le determinazioni contenute nella relazione Copaff dell’8 giugno
2010, concernenti l’ammontare e le tipologie di trasferimenti
erariali corrisposti ai comuni dal Ministero dell’interno,
fiscalizzati e non fiscalizzati;
Visto l’art. 13, comma 18, del predetto decreto-legge n. 201 del
2011, che prevede che per gli anni 2012, 2013 e 2014 il fondo
sperimentale di riequilibrio e’ alimentato anche dalla
compartecipazione al gettito dell’imposta sul valore aggiunto di cui
al comma 4 dell’art. 2 del decreto legislativo n. 23 del 2011 e che,
quindi, tali disponibilita’ confluiscono nella dotazione del fondo
sperimentale di riequilibrio per l’anno 2012;
Considerato che i lavori effettuati in sede di predetta Commissione
hanno rideterminato in euro 6.825.394.605,00 il valore complessivo
del fondo sperimentale di riequilibrio da attribuire ai comuni per
l’anno 2012, corrispondente al valore delle risorse fiscalizzate,
nonche’ a rideterminare in euro 731.791.945,00 i trasferimenti non
fiscalizzati per l’anno 2012;
Ravvisata, quindi, l’esigenza di formalizzare il conseguente
aggiornamento dei dati riguardanti le risorse finanziarie
fiscalizzate a titolo di federalismo fiscale, nonche’ di quelle per
trasferimenti non fiscalizzati da attribuire ai comuni per l’anno
2012;
Sentita la Conferenza Stato-citta’ ed autonomie locali nella seduta
dell’1° marzo 2012;

Decreta:

Art. 1

Aggiornamento dell’entita’ della riduzione dei trasferimenti erariali

1. Le risorse da attribuire ai comuni appartenenti alla regioni a
statuto ordinario per l’anno 2012 a titolo di federalismo fiscale
municipale, attraverso la ripartizione del fondo sperimentale di
riequilibrio, sono determinate in euro 6.825.394.605,00.

Art. 2

Trasferimenti erariali non fiscalizzati e relativi pagamenti

1. I trasferimenti erariali non fiscalizzati dei comuni
appartenenti alle regioni a statuto ordinario, sono determinati per
l’anno 2012 in un importo complessivo pari a euro 731.791.945,00 e
continuano a essere assegnati nell’ambito delle spettanze dei
trasferimenti erariali, nonche’ erogati alle scadenze indicate nel
decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro
dell’economia e delle finanze, in data 21 febbraio 2002.

Art. 3

Variazioni di bilancio

1. Le conseguenti variazioni di bilancio sono disposte con decreti
del Ministro dell’economia e delle finanze.
Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 4 maggio 2012

Il Ministro dell’interno
Cancellieri
p. Il Ministro dell’economia e delle finanze
Il vice Ministro delegato
Grilli

Registrato alla Corte dei conti il 29 maggio 2012
Interno, registro n. 4, foglio n. 201

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 4 maggio 2012

Architetto.info