MINISTERO DELL'INTERNO | Architetto.info

MINISTERO DELL’INTERNO

MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 28 dicembre 2001: Contributo, ai sensi dell'art. 145, comma 94, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, a favore dei comuni per minori entrate derivanti dalla sanatoria edilizia per immobili sedi di comunita' terapeutiche per tossicodipendenti e disabili. (GU n. 9 del 11-1-2002)

MINISTERO DELL’INTERNO

DECRETO 28 dicembre 2001

Contributo, ai sensi dell’art. 145, comma 94, della legge 23 dicembre
2000, n. 388, a favore dei comuni per minori entrate derivanti dalla
sanatoria edilizia per immobili sedi di comunita’ terapeutiche per
tossicodipendenti e disabili.

IL MINISTRO DELL’INTERNO
Visto l’art. 145, comma 93 della legge 23 dicembre 2000, n. 388,
secondo il quale: “Ai soggetti e alle opere nei cui confronti ha
operato la norma di validazione degli atti e dei provvedimenti
adottati e di salvaguardia degli effetti prodottisi e dei rapporti
giuridici sorti sulla base dell’art. 11 del decreto-legge
24 settembre 1996, n. 495, per effetto dell’art. 2, comma 61 della
legge 23 dicembre 1996, n. 662, si applicano le disposizioni di cui
ai capi IV e V della legge 28 febbraio 1985, n. 47, e successive
modificazioni, e le norme relative all’art. 9 della legge 28 gennaio
1977, n. 10, per immobili utilizzati per sedi di comunita’
terapeutiche per tossicodipendenti, e per disabili, anche oltre i 750
metri cubi, realizzati entro il 31 dicembre 1993, per i quali sia
stata gia’ presentata richiesta di concessione o di autorizzazione in
sanatoria, anche ai sensi dell’art. 13 della legge 28 febbraio 1985,
n. 47”;
Visto l’art. 145, comma 94, della legge n. 388 del 2000 che prevede
per l’insieme dei comuni sedi di comunita’ terapeutiche interessate
alla sanatoria di cui al comma 93 la concessione di un contributo
fino ad un massimo di lire 5 miliardi da erogare negli anni 2002 e
2003, secondo i criteri stabiliti con decreto del Ministro
dell’interno;
Sentita l’Associazione nazionale dei comuni d’Italia;
Decreta:
Art. 1.
1. Ai comuni sedi di comunita’ terapeutiche per tossicodipendenti e
per disabili interessate alla sanatoria di cui al comma 93 dell’art.
145 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, riportato in premessa, e’
corrisposto da parte del Ministero dell’interno un contributo fino ad
un massimo di lire 5 miliardi pari ad euro 2.582.284,49 da erogare
negli anni 2002 e 2003.

Art. 2.
1. Per l’attribuzione del contributo di cui all’art. 1, i comuni
trasmettono apposita certificazione da redigere secondo il modello di
cui all’allegato A, nella quale attestano l’entita’ delle minori
entrate derivanti dalla sanatoria operata per gli immobili sedi di
comunita’ terapeutiche per tossicodipendenti e per disabili di cui
all’art. 1.
2. I comuni trasmettono entro il termine perentorio del 31 marzo
2002 il certificato di cui sopra agli uffici territoriali di Governo
competenti per territorio, i quali provvedono ad inoltrarli al
Ministero dell’interno – Dipartimento per gli affari interni e
territoriali – Direzione centrale della finanza locale, entro
quindici giorni dalla scadenza del predetto termine.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 28 dicembre 2001
Il Ministro: Scajola

Allegato A
Comune ………………..
| | | | | | | | | |
Codice ente
All’ufficio territoriale di
Governo di:….
DICHIARAZIONE ATTESTANTE LE MINORI ENTRATE
DERIVANTI DALLA SANATORIA OPERATA PER GLI IMMOBILI
UTILIZZATI PER SEDI DI COMUNITA’ TERAPEUTICHE
PER TOSSICODIPENDENTI E PER DISABILI.
Visto l’art. 145, comma 93, della legge 23 dicembre 2000, n. 388,
che prevede l’applicazione delle disposizioni contenute ai capi IV e
V della legge 28 febbraio 1985, n. 47, e delle norme relative
all’art. 9 della legge 28 gennaio 1977, n. 10, ai soggetti e alle
opere nei cui confronti ha operato la norma di validazione degli atti
e dei provvedimenti adottati e di salvaguardia degli effetti
prodottisi e dei rapporti giuridici sorti sulla base dell’art. 11 del
decreto-legge 24 settembre 1996, n. 495, per effetto dell’art. 2,
comma 61, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, per gli immobili
utilizzati per sedi di comunita’ terapeutiche per tossicodipendenti e
per disabili, anche oltre i 750 metri cubi, realizzati entro la data
del 31 dicembre 1993, per i quali sia stata gia’ presentata richiesta
di concessione o di autorizzazione in sanatoria, anche ai sensi
dell’art. 13 della legge 28 febbraio 1995, n. 47;
Si dichiara
che questo comune ha conseguito per effetto della sanatoria di cui
all’art. 145, comma 93, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, minori
entrate pari ad euro ….
…………… li …………….
Bollo dell’ente
Il responsabile del servizio

MINISTERO DELL’INTERNO

Architetto.info