MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 19 Giugno 2007 | Architetto.info

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 19 Giugno 2007

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 19 Giugno 2007 - Variazione all'ammissione al finanziamento del progetto di Ricerca e formazione Rif. DM17732 "Laboratori di genomica per l'innovazione e la valorazione della filiera pomodoro" afferente al laboratorio n. 6 ammesso al finanziamento con decreto direttoriale 31 ottobre 2006, n. 2245 Ric. (GU n. 157 del 9-7-2007 - Suppl. Ordinario n.156)

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

DECRETO 19 Giugno 2007

Variazione all’ammissione al finanziamento del progetto di Ricerca e
formazione Rif. DM17732 “Laboratori di genomica per l’innovazione e
la valorazione della filiera pomodoro” afferente al laboratorio n. 6
ammesso al finanziamento con decreto direttoriale 31 ottobre 2006, n.
2245 Ric.

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca

Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito nella
legge 17 luglio 2006, n. 233, istitutivo, tra l’altro, del Ministero
dell’universita’ e della ricerca (di seguito MUR);
Visto il decreto legislativo del 27 luglio 1999, n. 297, recante:
“Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il
sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione
delle tecnologie, per la mobilita’ dei ricercatori”, e in particolare
gli artt. 5 e 7 che prevedono l’istituzione di un Comitato per gli
adempimenti ivi previsti e l’istituzione del Fondo per le
agevolazioni alla ricerca;
Visto il decreto ministeriale n. 593 dell’8 agosto 2000, recante
le: “Modalita’ procedurali per la concessione delle agevolazioni
previste dal decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297”;
Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze n.
90402 del 10 ottobre 2003 d’intesa con il Ministro dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca “Criteri e modalita’ di concessione
delle agevolazioni previste dagli interventi a valere sul Fondo per
le agevolazioni alla ricerca (F.A.R.), registrato alla Corte dei
conti il 30 ottobre 2003 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del
25 novembre 2003, n. 274;
Vista la deliberazione CIPE n. 17/2003 che, in particolare al punto
1.1, ha previsto un accantonamento di 900 milioni di euro, per il
triennio 2003-2005, da ripartire con successiva deliberazione, con
particolare attenzione, fra l’altro, agli investimenti per lo
sviluppo nei campi della ricerca, della societa’ dell’informazione
(infrastrutture materiali e immateriali), delle reti a carattere
regionale, del risanamento del suolo, nonche’ per l’introduzione di
meccanismi premiali.
Vista, al riguardo, la proposta formulata dal Ministro
dell’istruzione, universita’ e ricerca ai fini della predetta
ripartizione, e trasmessa al Ministero dell’economia e delle finanze
con nota n. 380 del 15 settembre 2003;
Vista la deliberazione CIPE n. 83/2003 che, in particolare il punto
2, nell’assegnare al Ministero dell’istruzione, universita’ e ricerca
l’importo complessivo di 300 milioni di euro, destina 240 milioni di
euro al potenziamento di centri di ricerca pubblico-privati presenti
nel Mezzogiorno, con annesse attivita’ di formazione;
Considerato che, ai sensi della richiamata proposta del MIUR del
15 settembre 2003, il predetto importo e’ stato destinato alla
realizzazione e al potenziamento di n. 12 centri di ricerca
pubblico-privati (di seguito “laboratori”);
Visto il decreto ministeriale n. 1367 del 27 ottobre 2004, ed in
particolare l’art. 1 e l’art. 3, con i quali e’ stata disposta, ai
fini dell’attuazione degli interventi riferiti ai richiamati
laboratori contrassegnati dal n. 1 al n. 11 e per un totale di
risorse pari a 212 milioni di euro, l’adozione del decreto ai sensi
dell’art. 12 del richiamato decreto ministeriale n. 593 dell’8 agosto
2000;
Visto il decreto direttoriale n. 1572 del 29 novembre 2004 di
ripartizione delle risorse del Fondo per le agevolazioni alla ricerca
per l’anno 2004;
Acquisito, ai sensi del punto 4 della predetta Deliberazione del
CIPE n. 83/2003, il parere positivo del Dipartimento per le politiche
di sviluppo e di coesione del Ministero dell’economia e della
finanze;
Visto il decreto direttoriale n. 602 del 14 marzo 2005, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23 marzo 2005, recante: “Invito
alla presentazione di progetti di ricerca industriale, sviluppo
precompetitivo e formazione per la realizzazione e/o il potenziamento
di laboratori pubblico-privati nelle regioni del Mezzogiorno
d’Italia” (di seguito “bando);
Viste le complessive risorse, indicate all’art. 4 del bando,
destinate al finanziamento di progetti inerenti i predetti laboratori
pubblico-privati e ricomprese nelle disponibilita’ del Fondo FAR per
l’anno 2004, pari a 212 milioni di euro;
Considerato che a seguito dell’ammissione al finanziamento dei
progetti relativi agli undici laboratori, disposta con decreti
direttoriali nn. 2243, 2244, 2245, 2246 e 2247 del 31 ottobre 2006,
nn. 2626, 2627, 2628, 2629 e 2630 del 30 novembre 2006, n. 2927 del
22 dicembre 2006 e n. 809 del 30 maggio 2007 di rettifica del decreto
n. 2627 del 30 novembre 2006, il totale delle risorse impegnate
risulta pari a Euro 211.526.944,80 a fronte delle sopra citate
complessive risorse disponibili pari a 212 milioni di euro;
Tenuto conto, pertanto, che risultano utilizzabili risorse pari a
Euro 473.055,20;
Visto in particolare il gia’ citato decreto direttoriale n. 2245
del 31 ottobre 2006, con il quale, tra gli altri, e’ stato ammesso al
finanziamento il progetto di ricerca e formazione decreto
ministeriale 17732 dal titolo “Laboratorio di Genomica per
l’innovazione e la valorizzazione della filiera pomodoro”, afferente
al Laboratorio 6, presentato da Arterra Bioscienze S.r.l., La
Semiorto Sementi S.r.l., Lodato Gennaro&C. S.p.A., C.N.R. IGV Sezione
Portici e Universita’ degli studi “Federico II” di Napoli –
Dipartimento scienze del suolo, della pianta e dell’ambiente;
Considerato che, a seguito di richiesta da parte dei proponenti del
riconoscimento dell’agevolazione aggiuntiva di cui all’art. 5,
comma 21, lettera a) del decreto ministeriale n. 593/2000, e’ stato
richiesto all’Istituto convenzionato, con nota del 9 maggio 2007,
prot. MUR n. 4387, uno specifico approfondimento istruttorio in
merito alla verifica dei parametri dimensionali del coproponente
Lodato Gennaro&C. S.p.a.;
Preso atto che con nota del 28 maggio 2007 pervenuta il 5 giugno
2007, prot. MUR n. 6511, l’Istituto convenzionato ha comunicato la
positiva verifica del possesso da parte del coproponente Lodato
Gennaro&C. S.p.A. dei parametri dimensionali di P.M.I.;
Considerato, altresi’, che in sede istruttoria i coproponenti
Arterra Bioscienze S.r.l. e La Semiorto Sementi S.r.l. sono risultati
in possesso dei parametri dimensionali di P.M.I.;
Considerato, pertanto, che, ai fini del calcolo del finanziamento
relativo al progetto decreto ministeriale n. 17732 risulta rispettato
il dettato di cui all’art. 5, comma 21, lettera a) del decreto
ministeriale n. 593/2000, in quanto progetto proposto congiuntamente
da piu’ imprese, tutte in possesso dei parametri dimensionali di
P.M.I.;
Preso atto, altresi’, del decreto rettoriale n. 4834 del
20 dicembre 2006 con il quale il proponente Universita’ degli studi
“Federico II” di Napoli – Dipartimento scienze del suolo, della
pianta e dell’ambiente ha modificato la propria denominazione in
Universita’ degli studi “Federico II” di Napoli – Dipartimento
scienze del suolo, della pianta, dell’ambiente e delle produzioni
animali;
Considerata la disponibilita’ finanziaria sopra richiamata;
Ritenuta la opportunita’ di procedere alla rettifica del citato
decreto direttoriale n. 2245 del 31 ottobre 2006;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche e integrazioni;
Decreta:
Art. 1.
1. Le disposizioni relative al progetto decreto ministeriale n.
17732 dal titolo “Laboratorio di Genomica per l’innovazione e la
valorizzazione della filiera pomodoro” afferente al Laboratorio 6 –
beneficiari Arterra Bioscienze S.r.l., La Semiorto Sementi S.r.l.,
Lodato Gennaro&C. S.p.A., C.N.R. IGV Sezione Portici e Universita’
degli studi “Federico II” di Napoli – Dipartimento scienze del suolo,
della pianta e dell’ambiente (ora Universita’ degli studi “Federico
II” di Napoli – Dipartimento scienze del suolo, della pianta,
dell’ambiente e delle produzioni animali), contenute nella scheda
allegata al decreto direttoriale n. 2245 del 31 ottobre 2006, sono
sostituite da quelle contenute nella scheda allegata al presente
decreto, di cui costituisce parte integrante.

Art. 2.
1. Le maggiori risorse necessarie per l’intervento di cui all’art.
1 del presente decreto, e pari a Euro 288.150,00 vanno a
rideterminare l’ammontare dalle risorse indicate dal decreto
direttoriale n. 2245 del 31 ottobre 2006 da Euro 16.820.197,30 di cui
Euro 13.146.014,80 nella forma di contributo nella spesa e
Euro 3.674.182,50 nella forma di credito agevolato a
Euro 17.108.347,30 di cui Euro 13.617.599,85 nella forma di
contributo nella spesa e Euro 3.490.747,45 nella forma di credito
agevolato, e graveranno sulle disponibilita’ del Fondo per le
agevolazioni alla ricerca per l’anno 2004 di cui alle premesse.
2. Restano ferme tutte le altre disposizioni e modalita’ del
predetto decreto direttoriale n. 2245 del 31 ottobre 2006.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 19 giugno 2007
Il direttore generale: Criscuoli

Allegato A

—-> vedere allegato da pag. 7 a pag. 27 del S.O. in formato zip/pdf

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 19 Giugno 2007

Architetto.info