Modifica della delibera CIPE 15 febbraio 2000, n. 14 (riparto risorse aree depresse 2000-2002 | Architetto.info

Modifica della delibera CIPE 15 febbraio 2000, n. 14 (riparto risorse aree depresse 2000-2002

Modifica della delibera CIPE 15 febbraio 2000, n. 14 (riparto risorse aree depresse 2000-2002 - tab. D) relativa ad assegnazioni dirisorse al Ministero del lavoro e della previdenza sociale. (Deliberazione n. 85/2000).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito dalla
legge 19 dicembre 1992, n. 488, concernente modifiche alla legge 1o
marzo 1986, n. 64, che disciplina lintervento straordinario nel
Mezzogiorno;
Visto il decreto legislativo 3 aprile 1993, n. 96, concernente la
cessazione dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno ed in
particolare l’art. 19, comma 5, che istituisce un fondo cui
affluiscono le disponibilita’ di bilancio per il finanziamento
delle iniziative nelle aree depresse del Paese;
Visto il decreto-legge 8 febbraio 1995, n. 32, convertito dalla
legge 7 aprile 1995, n. 104, recante norme per l’avvio
dell’intervento ordinario nelle aree depresse del territorio
nazionale;
Vista la legge 23 dicembre 1999, n. 488 (legge finanziaria 2000),
che prevede in tabella D autorizzazioni di spesa per complessive
lire 12.000 miliardi (6.197,482 Meuro); dei quali 2.000 miliardi
(1.032,913 Meuro) per l’anno 2000 e 5.000 miliardi (2.582,284
Meuro) per ciascuno degli anni 2001 e 2002;
Vista la propria delibera 15 febbraio 2000, n. 14, che ripartisce
le risorse per le aree depresse per gli anni 2000-2002, ed in
particolare il punto 2 con il quale viene ripartito il fondo di
lire 1.500 miliardi (774,681 Meuro) relativo a “Ricerca,
formazione, politiche del lavoro, internazionalizzazione imprese”;
Tenuto conto che nella citata delibera 15 febbraio 2000, venivano
assegnate risorse al Ministero del lavoro e della previdenza
sociale per un importo pari a lire 200 miliardi (103,291 Meuro)
destinate al finanziamento del progetto “alfabetizzazione
informatica”;
Vista la nota del Ministero del lavoro e della previdenza sociale
(prot. n. 3004) del 27 luglio 2000 con la quale si propone:
a) di destinare al finanziamento del progetto “fertilita’ impresa
sociale” l’importo di lire 50 miliardi (25,822 meuro), in
considerazione del ruolo strategico di tale progetto, sia in
termini di contributo allo sviluppo che come iniziativa per la
coesione sociale;
b) di ridurre le risorse destinate al finanziamento del progetto
“alfabetizzazione informatica”, da lire 200 miliardi (103,291
meuro) a lire 150 miliardi (77,468 meuro);
Considerato che nella nota sopracitata si prevede che per la
realizzazione del progetto “alfabetizzazione informatica” sara’
stipulata apposita convenzione tra il Ministero del lavoro e della
previdenza sociale e la societa’ Italia Lavoro S.p.a.;
Delibera:
1. Il punto 1) della tabella di cui al punto 2 della delibera CIPE
15 febbraio 2000, n. 14, e’ cosi’ sostituito:
Amministrazioni Programmi Risorse assegnate
(mld. lire) (Meuro)
1) Ministero Progetto di 150 77,468
del lavoro alfabetizzazione informatica
Progetto fertilità 50 25,822
impresa sociale

Roma, 4 agosto 2000
Il Presidente delegato: Visco
Registrato alla Corte dei conti il 3 ottobre 2000
Registro n. 4 Tesoro, bilancio e programmazione economica, foglio
n. 156

Modifica della delibera CIPE 15 febbraio 2000, n. 14 (riparto risorse aree depresse 2000-2002

Architetto.info