Modificazione al decreto ministeriale 11 febbraio 1981 | Architetto.info

Modificazione al decreto ministeriale 11 febbraio 1981

Modificazione al decreto ministeriale 11 febbraio 1981 concernente la composizione della commissione per l'aggiornamento periodico dei metodi ufficiali di analisi.

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
DECRETO 15 ottobre 1999
Modificazione al decreto ministeriale 11 febbraio 1981 concernente
la composizione della commissione per l’aggiornamento periodico dei
metodi ufficiali di analisi.
L’ISPETTORE GENERALE CAPO
dell’Ispettorato centrale repressione frodi
Visti gli articoli 110, 111 e 112 del decreto del Presidente della
Repubblica 12 febbraio 1965, n. 162, concernente norme per la
repressione delle frodi nella preparazione e nel commercio dei
mosti, vini ed aceti, con i quali e’ stata istituita una
commissione per l’aggiornamento periodico dei metodi ufficiali di
analisi e ne sono state individuate le relative modalita’
costitutive;
Visto il decreto ministeriale 11 febbraio 1981 con il quale e’
stata determinata la composizione della predetta commissione
articolata in sottocommissioni per le materie ivi elencate, ai
sensi dell’art. 112 del citato decreto del Presidente della
Repubblica n. 162/1965;
Visti i decreti ministeriali 19 dicembre 1987, 18 agosto 1989, 16
giugno 1990, con i quali sono state disposte modifiche ed
integrazioni alla composizione della sottocommissione per
l’aggiornamento periodico dei metodi ufficiali di analisi dei
“mosti, vini ed aceti, sostanze tartariche e materie tanniche”, di
cui all’art. 1, punto 1, del decreto ministeriale 11 febbraio 1981
sopraindicato;
Visti i decreti ministeriali 16 agosto 1989 e 26 novembre 1990, con
i quali e’ stata disposta la modifica e l’integrazione alla
composizione della sottocommissione per l’aggiornamento periodico
dei metodi di ufficiali di analisi degli “oli e grassi” di cui
all’art. 1, punto 2 del decreto ministeriale 11 febbraio 1981
sopraindicato;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, recante
“Razionalizzazione dell’organizzazione delle amministrazioni
pubbliche e revisione della disciplina in materia di pubblico
impiego, a norma dell’art. 2 della legge 23 ottobre 1992, n. 421”;
Visto l’art. 33, comma 1, del decreto legislativo 30 luglio 1999,
n. 300, recante “Riforma dell’organizzazione del Governo, a norma
dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59”, con il quale e’
stata ridefinita la denominazione da “Ministero per le politiche
agricole” a quella di “Ministero delle politiche agricole e
forestali”;
Ritenuta la necessita’ di dover ulteriormente variare la
composizione della commissione per l’aggiornamento periodico dei
metodi ufficiali di analisi, nominata con decreto ministeriale 11
febbraio 1981, e successive modifiche, in particolare delle
sottocommissioni indicate all’art. 1, punti 1 e 2, del medesimo
decreto;
Viste le designazioni fatte dalle amministrazioni interessate;
Decreta:
Art. 1.
L’art. 2 del decreto ministeriale 11 febbraio 1981 citato in
premessa e’ cosi’ sostituito:
“Le funzioni di segretario della commissione sono svolte dalla
dott.ssa Maria Grazia Piangerelli, chimico dell’Ispettorato
centrale repressione frodi”.
Art. 2.
L’art. 1, comma 2, punto 1 del decreto ministeriale 11 febbraio
1981 citato in premessa, concernente la composizione della
sottocommissione per l’aggiornamento periodico dei metodi ufficiali
di analisi relativa ai “mosti, vini ed aceti, sostanze tartariche e
materie tanniche”, e cosi sostituito:
“1.Mosti, vini ed aceti, sostanze tartariche e materie tanniche.
Presidente:
Amati prof. Aureliano, direttore dell’Istituto di industrie agrarie
– facolta’ di agraria dell’Universita’ degli studi di Bologna.
Componenti:
Zaffino dott. Italo, rappresentante del Ministero della sanita’
(supplente Consolino dott. Antonio);
Petrucci dott.ssa Marina, rappresentante del Ministero delle
finanze (supplente Carletti dott. Giuseppe);
Duranti dott. Giovanni, rappresentante del Ministero
dell’industria, del commercio e dell’artigianato (supplente Della
Lena dott. Sergio);
Di Stefano dott. Rocco, rappresentante dell’Istituto sperimentale
per l’enologia di Asti;
Marzullo dott. Elio, rappresentante dell’Istituto regionale della
vite e del vino di Palermo;
Bertuccioli prof. Mario, rappresentante dell’Universita’ degli
studi di Firenze – Dipartimento di scienze e tecnologie alimentari
e microbiologiche;
Piva prof. Gianfranco, rappresentante dell’Universita’ Cattolica
del Sacro Cuore di Piacenza – facolta’ di agraria;
Paci prof. Maurizio, rappresentante dell’Universita’ degli studi di
Roma Tor Vergata – Dipartimento scienze e tecnologie chimiche;
Versini dott. Giuseppe, rappresentante dell’Istituto agrario di S.
Michele all’Adige;
Stacchini dott. Paolo, rappresentante dell’Istituto superiore di
sanita’;
Gabri dott. Giuseppe, rappresentante del gruppo Bacardi Martini;
Brughi dott. Roberto, rappresentante dell’enoteca italiana di
Siena;
Salzedo dott. Angelo Vittorio, rappresentante del Ministero delle
politiche agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione
frodi;
Di Leo dott. Carlo, rappresentante del Ministero delle politiche
agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione frodi;
Luchetta dott.ssa Paola, rappresentante del Ministero delle
politiche agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione
frodi.
Le funzioni di segretario sono svolte dal p.a. Annunziata Maria
Ausilia Gangemi, collaboratore agrario dell’Ispettorato centrale
repressione frodi”.
Art. 3.
L’art. 1, comma 2, punto 2, del decreto 11 febbraio 1981 citato in
premessa, concernente la composizione della sottocommissione per
l’aggiornamento periodico dei metodi ufficiali di analisi degli
“oli e grassi”, e’ cosi’ sostituito:
“2. Oli e grassi.
Presidente:
Conte prof. Lanfranco, professore ordinario – Dipartimento di
scienze degli alimenti dell’Universita’ degli studi di Udine.
Componenti:
Zaffino dott. Italo, rappresentante del Ministero della sanita’
(supplente Consolino dott. Antonio);
De Felici dott. Gianfranco, rappresentante del Ministero delle
finanze (supplente Proposito dott. Alessandro);
Duranti dott. Giovanni, rappresentante del Ministero
dell’industria, del commercio e dell’artigianato (supplente Della
Lena dott. Sergio);
Bianchi prof. Giorgio, rappresentante dell’Istituto sperimentale
per l’elaiotecnica di Pescara;
Cozzoli prof. Oreste, rappresentante della stazione sperimentale
oli e grassi di Milano;
Fontanazza prof. Giuseppe, rappresentante del CNR di Perugia –
Istituto di ricerche sulla olivicoltura;
Leone prof. Angelo Maria, rappresentante dell’Universita’ degli
studi di Bari – Istituto tecnologia dei prodotti;
Paci prof. Maurizio, rappresentante dell’Universita’ degli studi di
Roma Tor Vergata – Dipartimento scienze e tecnologie chimiche;
Sacchi prof. Raffaele, rappresentante dell’Universita’ degli studi
Federico II di Napoli – facolta’ di agraria;
Piccioli Bocca dott.ssa Adriana, rappresentante dell’Istituto
superiore di sanita’ (supplente Fabietti dott. Fabio);
Zelinotti dott. Tonino, rappresentante del laboratorio chimico
centrale delle dogane del Ministero delle finanze – Roma;
Borgogni dott.ssa Cristina, rappresentante del Ministero delle
politiche agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione
frodi;
Ingi dott. Maurizio, rappresentante del Ministero delle politiche
agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione frodi;
Luchetta dott.ssa Paola, rappresentante del Ministero delle
politiche agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione
frodi;
Casagrande dott.ssa Giuliana, rappresentante del Ministero delle
politiche agricole e forestali – Ispettorato centrale repressione
frodi.
Le funzioni di segretario sono svolte dal dott. Francesco Maria
Chella, funzionario agrario dell’Ispettorato centrale repressione
frodi”.
Art. 4.
I componenti delle sottocommissioni di cui agli articoli 2 e 3
restano in carica per la durata di anni tre.
Art. 5.
L’art. 3 del decreto ministeriale 11 febbraio 1981 citato in
premessa e’ cosi’ sostituito:
“Le spese relative al trattamento economico di missione del
personale non appartenente al Ministero dellepolitiche agricole e
forestali gravano sul pertinente capitolo di bilancio del Ministero
delle politiche agricole e forestali, unita’ previsionale di spesa
per l’anno finanziario 1999 e sui corrispondenti capitoli degli
esercizi successivi”.
Art. 6.
Sono abrogati i decreti ministeriali 19 dicembre 1987, 16 agosto
1989, 18 agosto 1989, 16 giugno 1990 e 26 novembre 1990.
Il presente decreto e’ inviato agli organi di controllo per la
registrazione ed e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 15 ottobre 1999
L’ispettore generale capo:
Ambrosio

Modificazione al decreto ministeriale 11 febbraio 1981

Architetto.info