Modificazione al decreto ministeriale 3 giugno 1968 | Architetto.info

Modificazione al decreto ministeriale 3 giugno 1968

Modificazione al decreto ministeriale 3 giugno 1968 recante norme sui requisiti di accettazione e modalità di prova dei cementi.

dm 20/11/1984 [MOD]

EDILIZIA E URBANISTICA
Decreto Ministeriale 20 novembre 1984 (in Gazz. Uff., 27 dicembre, n.
353). — Modificazione al decreto ministeriale 3 giugno 1968 recante
norme sui requisiti di accettazione e modalità di prova dei cementi.

Il Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato, di
concerto con il Ministro dei lavori pubblici:
Visto l’art. 8 della legge 26 maggio 1965, n. 595;
Ritenuto che è opportuno modificare l’art. 2 delle norme sui
requisiti di accettazione e modalità di prova dei cementi approvate
con il decreto ministeriale 3 giugno 1968, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 180 del 17 luglio 1968 e ad
esso annesse;
Sentito il Consiglio nazionale delle ricerche;
Decreta:

Articolo unico. — L’art. 2 delle norme sui requisiti di
accettazione e modalità di prova di cementi approvate con il decreto
ministeriale 3 giugno 1968 e ad esso annesse, è modificato come
segue:
I cementi debbono soddisfare i seguenti requisiti nei quali le
quantità sono espresse percentualmente in peso:

A) e C) Cementi.

=================================Ð========Ð========Ð============
| | Ad | Ad alta
| Normale| alta | resistenza
| | resi- | e rapido
| | stenza | indurimento
———————————+——–+——–+————
| | |
| | |
a) Portland: | | |
| | |
1) perdita al fuoco . . . . . . | ¾ 5 | ¾ 5 | ¾ 5
2) residuo insolubile . . . . . | ¾ 3 | ¾ 3 | ¾ 3
3) contenuto di SO¿3 . . . . . | ¾ 3,5 | ¾ 4 | ¾ 4
4) contenuto di MgO . . . . . . | ¾ 4 | ¾ 4 | ¾ 4
| | |
| | |
b) Pozzolanico: | | |
| | |
1) risultato positivo del saggio | | |
di pozzolanicità | | |
2) perdita al fuoco . . . . . . | ¾ 7 | ¾ 7 | ¾ 7
3) residuo insolubile . . . . . | ¾ 16 | ¾ 16 | ¾ 16
4) contenuto di SO¿3 . . . . . | ¾ 3,5 | ¾ 4 | ¾ 4
5) contenuto di MgO (solubile in | | |
HCl) . . . . . . . . . . . . | ¾ 3 | ¾ 3 | ¾ 3
| | |
| | |
c) D’altoforno: | | |
| | |
1) perdita al fuoco . . . . . . | ¾ 5 | ¾ 5 | ¾ 5
2) residuo insolubile . . . . . | ¾ 3 | ¾ 3 | ¾ 3
3) contenuto di SO¿3 . . . . . | ¾ 3,5 | ¾ 4 | ¾ 4
4) contenuto di MgO (*) . . . . | ¾ 7 | ¾ 7 | ¾ 7
5) contenuto di zolfo da solfuri | ¾ 2 | ¾ 2 | ¾ 2
| | |
| | |

B) Cemento alluminoso.

1) perdita al fuoco . . . . . . | ¾ 5 | ¾ 5 | ¾ 5
2) residuo insolubile . . . . . | ¾ 3 | ¾ 3 | ¾ 3
3) contenuto di SO¿3 . . . . . | ¾ 3 | ¾ 3 | ¾ 3
4) contenuto di MgO . . . . . . | ¾ 3 | ¾ 3 | ¾ 3
5) contenuto di Al¿2 O¿3 . . . | 35 | 35 | 35 (1)
| | |
| | |
——————–
(*) é ammesso per il cemento d’altoforno anche un contenuto di
MgO superiore al 7%, purché detto cemento risponda alla prova di
indeformabilità in autoclave (v. art. 4, comma 2). Il clinker di
cemento portland impiegato deve naturalmente corrispondere come
composizione a quella definita per il cemento portland.
(1) [Così rettificato in Gazz. Uff., 31 gennaio 1985, n. 26]

Modificazione al decreto ministeriale 3 giugno 1968

Architetto.info