Modificazione alla direttiva 15 settembre 1998 | Architetto.info

Modificazione alla direttiva 15 settembre 1998

Modificazione alla direttiva 15 settembre 1998 concernente: "Criteri e modalita' per l'esercizio del potere di vigilanza sulle opere pubbliche di competenza dello Stato, in attuazione dell'art. 1, comma 8, della legge 23 dicembre 1996, n. 651, recante misure urgenti per il grande Giubileo del 2000". (Direttiva n. 4308/32).

MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI
DIRETTIVA 6 maggio 1999
Modificazione alla direttiva 15 settembre 1998 concernente:
“Criteri e modalita’ per l’esercizio del potere di vigilanza sulle
opere pubbliche di competenza dello Stato, in attuazione dell’art.
1, comma 8, della legge 23 dicembre 1996, n. 651, recante misure
urgenti per il grande Giubileo del 2000”. (Direttiva n. 4308/32).
Alla Direzione generale degli affari generali e del personale
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per Roma
capitale e grandi eventi
Al Commissario straordinario per il Giubileo – Lazio e, per
conoscenza:

Al Ministero dei trasporti e della navigazione – Gabinetto
Al Ministero per i beni e le attivita’ culturali – Gabinetto
All’Ente nazionale autonomo delle strade – ANAS – Direzione
generale
Al Provveditorato alle opere pubbliche per il Lazio
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Servizio controllo
interno
Al fine di assicurare l’indispensabile continuita’ dell’azione
amministrativa di cui alla direttiva in data 15 settembre 1998, si
dispone che la funzione di vigilanza demandata al servizio di
ispettorato tecnico sui lavori pubblici, soppresso in applicazione
dell’art. 9, comma 16, della legge 18 novembre 1998, n. 415, venga
svolta dalla Direzione generale degli affari generali e del
personale, fermi restando i criteri e le modalita’ stabiliti dalla
direttiva stessa.
Il secondo capoverso della direttiva 15 settembre 1998 e cosi’
sostituito:
“Visti i provvedimenti emanati al fine di assicurare il
monitoraggio, si dispone che la frazione di vigilanza venga svolta
dalla Direzione generale degli affari generali e del personale, che
si avvale di un gruppo di lavoro costituito con decreto
ministeriale 28 luglio 1998, n. 4406, coordinato dal Direttore
generale degli affari generali e del personale, secondo i criteri e
con le modalita’ appresso indicate”.
L’ultimo capoverso della direttiva e’ cosi’ sostituito:
“L’Ufficio per Roma capitale e grandi eventi comunichera’, senza
indugio, alla Direzione generale degli affari generali e del
personale l’elenco delle opere della ctg. “L” e “BC” comprese nel
gruppo 3 di cui ai punti 1.2 e 3.3 del capitolato d’oneri e del
disciplinare tecnico, allegato B, del decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri 18 aprile 1997 (Gazzetta Ufficiale n.
161/1997), vale a dire delle opere che, a seguito delle verifiche
di monitoraggio, risultano con coefficiente di rischio superiore al
valore di 0,50.
La presente direttiva verra’ sottoposta alla registrazione della
Corte dei conti e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 6 maggio 1999
Il Ministro:
Micheli
Registrata alla Corte dei conti il 17 giugno 1999
Registro n. 1 Lavori pubblici, foglio n. 190

Modificazione alla direttiva 15 settembre 1998

Architetto.info