Modificazioni ai decreti dirigenziali in data 7 luglio 1999 | Architetto.info

Modificazioni ai decreti dirigenziali in data 7 luglio 1999

Modificazioni ai decreti dirigenziali in data 7 luglio 1999 e 7 aprile 2000 recanti norme di attuazione in materia di investimenti innovativi e formazione professionale e di interventi e agevolazioni per il trasporto combinato.

MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE
IL DIRIGENTE GENERALE
dell’unita’ di gestione autotrasporto di persone e cose
Vista la legge 23 dicembre 1997, n. 454, recante interventi per la
ristrutturazione dell’autotrasporto e lo sviluppo
dell’intermodalita’;
Visti in particolare gli articoli 2 e 5 della suddetta legge,
recanti rispettivamente disposizioni in materia di investimenti
innovativi e formazione professionale e disposizioni in materia di
interventi e agevolazioni per il trasporto combinato;
Visto il decreto-legge 20 dicembre 1999, n. 484, recante modifiche
alla legge, 23 dicembre 1997, n. 454, convertito, con
modificazioni, nella legge 18 febbraio 2000, n. 27;
Visti i decreti dirigenziali in data 7 luglio 1999, attuativi delle
disposizioni concernenti i suddetti articoli 2 e 5 della legge
454/1997;
Visto il decreto dirigenziale 7 aprile 2000, attuativo dell’art. 4
della legge 454/1997;
Visto il decreto dirigenziale 8 maggio 2000 contenente
modificazioni ai decreti dirigenziali 7 luglio 1999;
Vista la nota della Commissione europea D(2000) – 9927 del 30
giugno 2000;
Decreta:
Art. 1.
l. Il comma 1 dell’art. 3 del decreto dirigenziale 7 luglio 1999,
n. 65, concernente la concessione di incentivi per gli investimenti
innovativi e la formazione professionale ai sensi dell’art. 2 della
legge 23 dicembre 1997, n. 454, e’ sostituito dal seguente:
“1. Sono concessi mutui, alle stesse condizioni di cui all’art. 2,
comma 3 del presente decreto, alle imprese di autotrasporto che
accellerino la sostituzione dei propri veicoli mediante
l’acquisizione di veicoli nuovi, che realizzino standards piu’
elevati, in tema di tutela dell’ambiente, di quelli previsti dalla
normativa nazionale e comunitaria in vigore alla data del presente
decreto. Le agevolazioni finanziarie di cui al presente comma
potranno essere accordate nella misura del 30% o, qualora trattasi
di piccole o medie imprese, del 40% della sola differenza di costo
fra l’acquisto di un nuovo autoveicolo che soddisfi gli standards
tecnici obbligatori in materia di tutela dell’ambiente e l’acquisto
di un veicolo fornito di dispositivi che permettano di raggiungere
livelli di tutela dell’ambiente superiori a quelli imposti dalla
normativa comunitaria o nazionale in vigore. Le agevolazioni
finanziarie suindicate riguardano i veicoli acquistati in
sostituzione dei veicoli immatricolati da almeno sei anni”.
Art. 2.
1. All’art. 4, commi 1 e 2, e all’art. 5, comma 1, del decreto
dirigenziale 7 aprile 2000, relativo ai criteri per la concessione
di benefici a favore delle aggregazioni di imprese di
autotrasporto, le parole “della legge 454/1997” sono sostituite
dalle seguenti: “del presente decreto”. All’allegato A del citato
decreto dirigenziale, recante il fac-simile della domanda per
accedere ai benefici di cui sopra, al secondo capoverso, secondo
alinea, le parole “della legge 454/1997”, sono sostituite dalle
seguenti: “del decreto dirigenziale 7 aprile 2000”.
2. L’art. 5, comma 2, del decreto dirigenziale 7 luglio 1999, n.
65, e l’art. 1, comma 1, secondo alinea del decreto dirigenziale 8
maggio 2000 sono cosi’ modificati: “Le imprese che si avvalgono dei
benefici di cui al presente articolo non possono fruire di quelli
previsti dall’art. 4, comma 4, della legge 23 dicembre 1997, n.
454, cosi’ come modificata dalla legge 18 febbraio 2000, n. 27”.
Roma, 21 luglio 2000
Il dirigente generale: Ricozzi

Modificazioni ai decreti dirigenziali in data 7 luglio 1999

Architetto.info