Modificazioni al decreto ministeriale 27 dicembre 1982 | Architetto.info

Modificazioni al decreto ministeriale 27 dicembre 1982

Modificazioni al decreto ministeriale 27 dicembre 1982 relativo ai materiali per la costruzione di cisterne per trasporto di merci pericolose.

IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE
Visto il decreto
legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, con il
quale e’
stato emanato il nuovo codice della strada;
Visto il decreto
del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e
successive
modificazioni, con il quale e’ stato emanato il regolamento
di esecuzione del nuovo codice della
strada;
Vista la legge 12 agosto
1962, n. 1839, e successive modificazioni, con la quale e’
stato
ratificato l’accordo europeo, relativo al trasporto
internazionale di merci pericolose su strada
(ADR);
Visto il decreto
del Ministero dei trasporti e della navigazione 4 settembre 1996,
relativo
all’attuazione della direttiva 94/55/CE del Consiglio
dell’Unione europea del 21 novembre 1994
pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale delle Comunita’ europee n. L 319 del 21 dicembre
1994,
concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati
membri relative al trasporto di merci
pericolose su strada e
successivi adeguamenti e modificazioni;
Visto il decreto
interministeriale 8 agosto 1980, concernente il trasporto su strada di
merci
pericolose, delle classi 3, 4.1, 4.2, 4.3, 5.1 e 5.2 ADR,
mediante cisterne;
Visto il decreto ministeriale 9 agosto 1980
concernente il trasporto su strada di merci pericolose,
delle classi
6.1 e 8 ADR, mediante cisterna;
Visto il decreto ministeriale 27
dicembre 1982, con il quale sono state emanate talune
disposizioni
riguardanti l’individuazione dei materiali e i criteri di saldatura da
impiegare nella
costruzione delle cisterne per il trasporto delle
merci pericolose individuate nell’art. 168 del
decreto legislativo 30
aprile 1992, n. 285;
Considerata l’opportunita’ di adeguare i criteri
di individuazione dei materiali idonei nella
costruzione delle
cisterne per il trasporto di merci pericolose, contenuti nel decreto
ministeriale
27 dicembre 1982, ai progressi della
tecnica;
DECRETA
Fermo restando che i materiali base per la
costruzione delle cisterne destinate al trasporto di
merci pericolose,
di cui all’appendice B1a e B1b dell’ADR, sono l’acciaio al carbonio,
l’acciaio
inossidabile austenitico e le leghe di alluminio, si ammette
l’utilizzo di nuove leghe, non
contemplate nei punti 2.1, 2.2 e 2.3
dell’allegato 1, nonche’ ai medesimi punti dell’allegato 2 al
decreto
ministeriale 27 dicembre 1982, alle seguenti condizioni:
la lega sia
inclusa in una norma europea armonizzata di prodotto, specifica per
l’impiego
previsto;
la lega sia inclusa nella norma di unificazione
nazionale di prodotto specifica per l’impiego
previsto in un paese
della CE;
la lega sia di tipo ammessa all’uso e incluso nelle schede
di accettazione dei materiali di cui alla
raccolta M dell’ISPESL,
nella sua edizione piu’ aggiornata;
la lega venga ammessa all’impiego
nel rispetto delle procedure previste per le leghe di marca
del
decreto ministeriale 27 dicembre 1982.
Roma, 16 gennaio 2001
p. Il
Ministro: Angelini

Modificazioni al decreto ministeriale 27 dicembre 1982

Architetto.info