Modificazioni al decreto ministeriale 9 gennaio 1996 | Architetto.info

Modificazioni al decreto ministeriale 9 gennaio 1996

Modificazioni al decreto ministeriale 9 gennaio 1996 contenente norme tecniche per il calcolo, l'esecuzione ed il collaudo delle strutture in cemento armato normale e precompresso e per le strutture metalliche.

MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI
DECRETO 5 agosto 1999
Modificazioni al decreto ministeriale 9 gennaio 1996 contenente
norme tecniche per il calcolo, l’esecuzione ed il collaudo delle
strutture in cemento armato normale e precompresso e per le
strutture metalliche.
IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI
Vista la legge 21 giugno 1986, n. 317, emanata in ottemperanza
della direttiva CEE n. 83/189, cosi’ come modificata dall’art. 46
della legge 6 febbraio 1996, n. 52;
Vista la direttiva 98/34/CE che codifica la procedura 83/189/CEE;
Visto il decreto del Ministro dei lavori pubblici del 9 gennaio
1996, recante:
“Norme tecniche per il calcolo, l’esecuzione ed il collaudo delle
strutture in cemento armato, normale e precompresso e per le
strutture metalliche”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 29
del 5 febbraio 1996;
Considerato che il principio del mutuo riconoscimento, stabilito
dall’accordo SEE, approvato dalla Comunita’ europea e dalla CECA
con decisione del Consiglio e della Commissione n. 94/1/CE,CECA,
del 13 dicembre 1993 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Comunta’ europea, serie L n. 1/94) deve trovare applicazione anche
con riferimento ai prodotti che circolano tra Stati ai quali si
applica l’accordo stesso e che pertanto occorre procedere alla
modifica dei punti 2.2.8.3 e 2.3.3.3 del decreto del Ministro dei
lavori pubblici del 9 gennaio 1996;
Espletata la procedura di cui alla direttiva 83/189/CEE;
Decreta:
Al secondo capoverso del punto 2.2.8.3 “Prodotti provenienti
dall’estero” relativo all’acciaio per cemento armato, dopo la
locuzione “Per i prodotti provenienti da Paesi della Comunita’
economica europea” viene aggiunta la frase “o dagli Stati ai quali
si applica l’accordo SEE”.
Al secondo capoverso del punto 2.3.3.3 “Prodotti provenienti
dall’estero” relativo all’acciaio per cemento armato precompresso,
dopo la locuzione “Per i prodotti provenienti da Paesi della
Comunita’ economica europea” viene aggiunta la frase “o dagli Stati
ai quali si applica l’accordo SEE”.
Roma, 5 agosto 1999
Il Ministro:
Micheli

Modificazioni al decreto ministeriale 9 gennaio 1996

Architetto.info