Modificazioni all'allegato del decreto ministeriale 7 gennaio 2000 | Architetto.info

Modificazioni all’allegato del decreto ministeriale 7 gennaio 2000

Modificazioni all'allegato del decreto ministeriale 7 gennaio 2000 sul sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica della encefalopatia spongiforme bovina.

MINISTERO DELLA SANITA’
DECRETO 19 febbraio 2001
Modificazioni
all’allegato del decreto ministeriale 7 gennaio 2000 sul sistema
nazionale di
sorveglianza epidemiologica della encefalopatia
spongiforme bovina.
IL DIRIGENTE GENERALE del Dipartimento alimenti
nutrizione e sanita’ pubblica veterinaria – ufficio VI
Vista la legge
19 gennaio 2001, n. 3, di conversione, con modificazioni, del
decreto-legge 21 novembre
2000, n. 355, recante misure per il
potenziamento della sorveglianza epidemiologica della
encefalopatia
spongiforme bovina;
Visto il decreto del Ministro della sanita’ 7
gennaio 2000, che istituisce il sistema nazionale di
sorveglianza
delle encefalopatie spongiformi trasmissibili, pubblicato
nel supplemento ordinario n. 43 alla Gazzetta
Ufficiale della
Repubblica italiana dell’11 marzo 2000;
Visto il decreto del Ministro
della sanita’ 29 settembre 2000, recante misure sanitarie di
protezione contro le
encefalopatie spongiformi trasmissibili,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 263 del
10
novembre 2000;
Visto il decreto del Ministro della sanita’ 19
gennaio 2001, di modificazione del citato decreto ministeriale
7
gennaio 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana – serie generale – n. 32 dell’8
febbraio 2001, ed, in
particolare, l’art. 2, comma 2 in cui si prevede che con decreto
dirigenziale del
Dipartimento alimenti nutrizione e sanita’ pubblica
veterinaria del Ministero della sanita’ ove necessario
vengano
modificati gli allegati al citato decreto del Ministro della sanita’ 7
gennaio 2000;
Considerata l’opportunita’ di una ulteriore modifica
degli allegati al fine di garantire una piu’ ampia
disponibilita’ dei
dati epidemiologici, estendendo l’effettuazione dei test a tutti i
capi
bovini di eta’ superiore ai trenta mesi morti in allevamento o
durante il trasporto;
Decreta:
Art. 1.
1. L’allegato 1 del presente
decreto sostituisce la parte I dell’allegato 1 del decreto del
Ministro della sanita’
19 gennaio 2001.
Il presente decreto, inviato
alla Corte dei conti per la registrazione, entra in vigore il giorno
della
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 19 febbraio 2001
Il dirigente generale:
Marabelli
Registrato alla Corte dei conti il 6 marzo 2001
Ufficio di
controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla persona e ai beni
culturali, registro n. 1 Sanita’,
foglio n. 185
Allegato
1
(Sostituisce integralmente la parte I dell’allegato 1 del decreto
ministeriale 19 gennaio 2001)
CRITERI DEL PROGRAMMA DI SORVEGLIANZA
ANNUALE DELLA BSE
1. La sorveglianza deve essere effettuata sulle
seguenti categorie di animali:
a) tutti i bovini di eta’ superiore a
trenta mesi sottoposti a macellazione speciale di urgenza ai sensi
dell’art. ,
comma 1, lettera n) del decreto legislativo n. 286/1994 e
successive modifiche;
b) tutti i bovini di eta’ superiore a trenta
mesi di cui all’allegato I, capitolo VI, punto 28, lettera c) del
decretoഊlegislativo n. 286/1994 e successive modifiche (animali
soggetti a macellazione differita perche’ sospetti di
malattie
infettive trasmissibili all’uomo o agli animali o perche’ presentano
sintomi di patologie che possono
rendere le carni non idonee al
consumo umano);
c) tutti i bovini di eta’ superiore a trenta mesi
soggetti alla normale macellazione per il consumo umano;
d) tutti i
bovini di eta’ superiore a trenta mesi morti in allevamento o durante
il trasporto ma che non siano
macellati per il consumo umano;
e) tutti
i bovini di eta’ superiore ai trenta mesi che hanno avuto accesso a
mangimi contenenti farine di carne.
2. Gli istituti zooprofilattici
sperimentali provvedono all’invio informatizzato dei dati relativi ai
campionamenti
pervenuti e agli esami effettuati, al centro nazionale
di referenza sulle encefalopatie animali e neuropatologie
comparate
secondo modalita’ e cadenze definite di concreto con il Dipartimento
degli alimenti della
nutrizione e della sanita’ pubblica veterinaria
del Ministero della sanita’ e il Centro operativo veterinario
per
l’epidemiologia, programmazione e informazione.
Il testo di questo
provvedimento non riveste carattere di ufficialità e non è sostitutivo
in alcun modo della
pubblicazione ufficiale cartacea.
Fonte: Istituto
poligrafico e Zecca dello Stato

Modificazioni all’allegato del decreto ministeriale 7 gennaio 2000

Architetto.info