Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro dell'interno 19 agosto 1996 | Architetto.info

Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro dell’interno 19 agosto 1996

Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro dell'interno 19 agosto 1996 relativamente agli spettacoli e trattenimenti a carattere occasionale svolti all'interno di impianti sportivi, nonché all'affollamento delle sale da ballo e discoteche

IL MINISTRO DELL’INTERNO
Vista la legge 27 dicembre 1941, n.
1570;
Visto l’art. 1 della legge 13 maggio 1961, n. 469;
Visto il
decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 577;
Visto
il proprio decreto 18 marzo 1996 recante norme di sicurezza per la
costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi;
Visto il proprio
decreto 19 agosto 1996 recante approvazione della regola tecnica di
prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei
locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo;
Ritenuto
necessario apportare al citato decreto ministeriale 19 agosto 1996
integrazioni e modifiche relativamente agli spettacoli e trattenimenti
a carattere occasionale che in particolare vengono svolti all’interno
di impianti sportivi, nonché all’affollamento delle sale da ballo e
discoteche;
Sentito il Comitato centrale tecnico scientifico per la
prevenzione incendi di cui agli articoli 10 e 11 del decreto del
Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 577;
Decreta:
I sotto
riportati punti dell’allegato al decreto ministeriale 19 agosto 1996
sono modificati ed integrati come di seguito riportato:
Art.
1.
Disposizioni riguardanti gli spettacoli e trattenimenti a carattere
occasionale
1. Sistemazione dei posti a sedere. Il penultimo capoverso
del punto 3.2 dell’allegato al decreto ministeriale 19 agosto 1996 è
sostituito dal seguente: “Nei locali non provvisti di posti a sedere
fissi, è consentito l’impiego temporaneo di sedie purché collegate
rigidamente tra loro in file. Ciascuna fila può contenere al massimo
10 sedie in gruppi di 10 file.”.
2. Sistemazione dei posti in piedi.
Al punto 3.3 dell’allegato al decreto ministeriale 19 agosto 1996 va
aggiunto il seguente capoverso: “In caso di utilizzo di impianti
sportivi per manifestazioni occasionali a carattere non sportivo, la
sistemazione del pubblico in piedi nell’area destinata all’attività
sportiva è consentita fino ad un massimo di 20 spettatori ogni 10 mq
di superficie all’uopo destinata.”.
3. Locali multiuso. Il secondo
capoverso del titolo X dell’allegato al decreto ministeriale 19 agosto
1996 è sostituito dal seguente: “Nel caso di utilizzo di impianti
sportivi per lo svolgimento occasionale di intrattenimenti e
spettacoli, si applicano le disposizioni del decreto ministeriale 18
marzo 1996 per quanto attiene la distribuzione del pubblico sulle
tribune, mentre per la sistemazione del pubblico nell’area destinata
all’attività sportiva si applicano le disposizioni del decreto
ministeriale 19 agosto 1996 con le modifiche ed integrazioni apportate
nel presente decreto. La capienza del pubblico in tale area dovrà in
ogni caso essere verificata sulla base della larghezza delle vie di
esodo a servizio della stessa e della capacità di deflusso prevista
per gli impianti sportivi dal decreto ministeriale 18 marzo 1996 (50
per impianti al chiuso e 250 per impianti all’aperto)”.
Art.
2.
Disposizioni sull’affollamento dei locali
1. Il capoverso di cui
alla lettera b) del punto 4.1 dell’allegato al decreto ministeriale 19
agosto 1996 è sostituito dal seguente: “b) Nei locali di cui all’art.
1, comma 1, lettera e), pari a quanto risulta dal calcolo in base ad
una densità di affollamento di 0,7 persone al metro quadrato.”.
2.
Dopo il capoverso di cui al comma precedente, è aggiunto il seguente:
“c) Nelle sale da ballo e discoteche di cui all’art. 1, comma 1,
lettera f), pari a quanto risulta dal calcolo in base ad una densità
di affollamento di 1,2 persone al metro quadrato”.Il presente decreto
sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.E’
fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro dell’interno 19 agosto 1996

Architetto.info