ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 7 maggio 2009 | Architetto.info

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 7 maggio 2009

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 7 maggio 2009 - Ripartizione delle risorse finanziarie di cui all'articolo 9, comma 2, dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 gennaio 2009, n. 3734, recante: «Primi interventi urgenti di protezione civile diretti a fronteggiare i danni conseguenti agli eventi atmosferici che hanno colpito il territorio nazionale nei mesi di novembre e dicembre 2008». (Ordinanza n. 3765). (09A05509) (GU n. 114 del 19-5-2009 )

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 7 maggio 2009
Ripartizione delle risorse finanziarie di cui all’articolo 9,
comma 2, dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri
del 16 gennaio 2009, n. 3734, recante: «Primi interventi urgenti
di protezione civile diretti a fronteggiare i danni conseguenti
agli eventi atmosferici che hanno colpito il territorio nazionale
nei mesi di novembre e dicembre 2008».(Ordinanza n. 3765.09A05509)
IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
18 dicembre 2008, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di
emergenza in tutto il territorio nazionale, relativamente agli eventi
atmosferici verificatisi nei mesi di novembre e dicembre 2008;
Visto l’art. 8, comma 1, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n.
208, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n.
13, che ha stanziato risorse per fronteggiare in termini di somma
urgenza le esigenze derivanti dalle situazioni emergenziali oggetto
del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 18 dicembre
2008;
Visto l’art. 8, comma 2, del citato decreto-legge 30 dicembre 2008,
n. 208, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009,
n. 13, che rinvia, per la ripartizione delle somme stanziate, ad
ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri adottate ai sensi
dell’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Vista l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16
gennaio 2009, n. 3734, inerente «Primi interventi urgenti di
protezione civile diretti a fronteggiare i danni conseguenti agli
eventi atmosferici che hanno colpito il territorio nazionale nei mesi
di novembre e dicembre 2008»;
Visto, in particolare, l’art. 9, comma 2, dell’ordinanza del
Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3734/2009 che destina
l’importo di 85.000.000 di euro a favore delle Regioni e delle
Province autonome di Trento e di Bolzano sulla base delle
rendicontazioni nonche’ delle determinazioni delle contribuzioni
predisposte dai Commissari delegati;
Considerato che, nel corso della riunione del Tavolo tecnico
interregionale tenutasi ad Ancona il 20 marzo 2009, le Regioni e le
Province autonome di Trento e di Bolzano hanno richiesto di avere uno
schema per la quantificazione delle spese di prima emergenza previste
dall’art. 1, comma 3, lettera a), della richiamata ordinanza n.
3734/2009;
Considerato che gli importi indicati dalle Regioni e dalle Province
autonome di Trento e di Bolzano superano di gran lunga la somma messa
a disposizione dall’art. 8, comma 1, del decreto-legge 30 dicembre
2008, n. 208, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio
2009, n. 13, e che e’ in ogni caso necessario procedere alla
ripartizione delle risorse disponibili per venire incontro alle
ineludibili esigenze legate al superamento della prima emergenza e
dei costi affrontati in tale contesto;
Vista la nota del Capo del Dipartimento della protezione civile
prot. n. DPC/VATO/22087 del 24 marzo 2009, indirizzata alle Regioni
ed alle Province autonome di Trento e di Bolzano, con la quale e’
stato definito il criterio di ripartizione proporzionale basato sugli
oneri sostenuti dalle Amministrazioni territoriali nella fase di
prima emergenza delle somme indicate dal richiamato art. 8, comma 1,
del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 208, convertito, con
modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 13;
Tenuto conto delle comunicazioni relative agli oneri sostenuti e
comunicati dalle Amministrazioni territoriali per fare fronte alle
spese di prima emergenza, di cui all’articolo 1, comma 3, lett. a)
dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16
gennaio 2009, n. 3734;
Acquisita l’intesa delle Regioni e delle Province autonome di
Trento e di Bolzano;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Dispone:
Art. 1.
1. Sulla base delle motivazioni di cui in premessa, la somma di
85.000.000 di euro, ai sensi dell’art. 9, comma 2, dell’ordinanza del
Presidente del Consiglio dei Ministri 16 gennaio 2009, n. 3734, viene
ripartita mediante attribuzione a ciascuna Regione ed alle Province
autonome di Trento e di Bolzano del 32% delle spese sostenute per far
fronte alla prima emergenza, cosi’ come indicato nell’allegato 1, che
costituisce parte integrante della presente ordinanza.
2. Le risorse di cui all’allegato 1 sono erogate ai Commissari
delegati previa acquisizione di idonea documentazione attestante le
spese sostenute nella fase di prima emergenza. Tale documentazione
deve essere presentata, al Dipartimento della protezione civile,
entro 15 giorni dalla data di pubblicazione della presente ordinanza
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
3. Ove le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano non
trasmettano la documentazione entro il termine di cui al comma 2, le
risorse finanziarie riconosciute con il presente provvedimento
possono essere riassegnate, con successiva ordinanza di protezione
civile.
4. I Commissari delegati sono tenuti a trasmettere al Dipartimento
della protezione civile il cronoprogramma delle attivita’ e dello
stato di avanzamento dei programmi secondo le modalita’ ed i termini
previsti dall’art. 10, comma 1, dell’ordinanza n. 3734/09.
La presente ordinanza verra’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 7 maggio 2009
Il Presidente: Berlusconi
Allegato 1
• pag. 9

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 7 maggio 2009

Architetto.info