PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA - CIRCOLARE 3 maggio 2002, n.1: Rilevazione dei dati riguardanti 'Permessi, aspettative e distacchi sindacali | Architetto.info

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA – CIRCOLARE 3 maggio 2002, n.1: Rilevazione dei dati riguardanti ‘Permessi, aspettative e distacchi sindacali

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA - CIRCOLARE 3 maggio 2002, n.1: Rilevazione dei dati riguardanti 'Permessi, aspettative e distacchi sindacali - aspettative e permessi per funzioni pubbliche'. (GU n. 104 del 6-5-2002)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

CIRCOLARE 3 maggio 2002, n.1

Rilevazione dei dati riguardanti “Permessi, aspettative e distacchi
sindacali – aspettative e permessi per funzioni pubbliche”.

A tutti i Ministeri
Gabinetto
Direzione gen. AA.GG. e personale
Al Consiglio di Stato
Segretariato generale
Alla Corte dei conti
Segretariato generale
All’Avvocatura generale dello Stato
Segretariato Generale
Ai commissari di Governo nelle
regioni a statuto ordinario
Al rappresentante del Governo nella
regione sarda
Al commissario del Governo nella
regione Friuli-Venezia Giulia
Al Presidente della commissione di
coordinamento nella regione Valle
d’Aosta
Al commissario del Governo nella
provincia di Trento
Al commissario del Governo nella
provincia di Bolzano
Ai prefetti della Repubblica
(per il tramite del Ministero
dell’interno)
Alle agenzie fiscali
(per il tramite del Ministero
dell’economia e delle finanze)
Alle accademie e ai conservatori
musicali (per il tramite dei
Ministeri competenti)
Alle aziende ed alle
amministrazioni dello Stato ad
ordinamento autonomo per il tramite
dei Ministeri interessati)
Ai presidenti degli enti pubblici
non economici (per il tramite dei
Ministeri vigilanti)
Ai presidenti degli enti di ricerca
e sperimentazione (per il tramite
dei Ministeri vigilanti)
Ai rettori delle universita’ e
delle istituzioni universitarie
(per il tramite del Ministero
dell’universita’ e della ricerca
scientifica e tecnologica)
Ai presidenti delle giunte
regionali e delle province autonome
(per il tramite dei rappresentanti
e dei commissari di Governo)
Alle province
(per il tramite dei prefetti)
Ai comuni
(per il tramite dei prefetti)
Alle IPAB e consorzi comunali e
provinciali
(per il tramite dei prefetti)
Alle comunita’ montane
(per il tramite dei prefetti)
Alle unita’ sanitarie locali
(per il tramite delle regioni)
Agli istituti di ricovero e di cura
a carattere scientifico
(per il tramite delle regioni)
Agli istituti zooprofilattici
sperimentali
(per il tramite delle regioni)
Alle camere di commercio,
industria, artigianato ed
agricoltura
(per il tramite dell’Unioncamere)
Agli istituti autonomi case
popolari
(per il tramite dell’Aniacap)
All’A.N.C.I.
All’U.P.I.
All’U.N.C.E.M.
All’Unioncamere
All’ANIACAP
Alla Conferenza dei presidenti
delle regioni e delle province
autonome di Trento e di Bolzano
Alle aziende ed agli enti di cui
all’art. 70, comma 4, del decreto
legislativo n. 165/2001 (A.S.I. –
Cassa DD.PP. – C.N.E.L. – C.O.N.I.
– E.N.A.C. – E.N.E.A. –
Unioncamere)
Alla Agenzia per la rappresentanza
negoziale delle pubbliche
amministrazioni (ARAN)
Alla Agenzia autonoma per la
gestione dell’albo dei segretari
comunali e provinciali
Alla Presidenza del Consiglio dei
Ministri
Segretariato generale
Dipartimento degli AA.GG. e del
personale
e, per conoscenza:
Alla Presidenza della Repubblica
Segretariato generale

Oggetto: Rilevazione dei dati riguardanti “Permessi, aspettative e
distacchi sindacali – aspettative e permessi per funzioni pubbliche”
per l’anno 2001.
Art. 50, commi 3 e 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.
165;
contratto collettivo nazionale quadro del 7 agosto 1998 (s.o. alla
Gazzetta Ufficiale n. 207 del 5 settembre 1998);
contratto collettivo nazionale quadro del 25 novembre 1998 (s.o.
alla Gazzetta Ufficiale n. 292 del 15 dicembre 1998);
contratti collettivi nazionali quadro integrativi del 27 gennaio
1999 (Gazzetta Ufficiale n. 33 del 10 febbraio 1999);
contratto collettivo nazionale quadro del 9 agosto 2000 (s.o. alla
Gazzetta Ufficiale n. 222 del 22 settembre 2000);
contratto collettivo nazionale quadro del 27 febbraio 2001
(Gazzetta Ufficiale n. 56 dell’8 marzo 2001);
contratto collettivo nazionale quadro del 9 marzo 2001 (Gazzetta
Ufficiale n. 86 del 12 aprile 2001);
decreto del Presidente della Repubblica 31 luglio 1995, n. 395
(s.o. alla Gazzetta Ufficiale n. 222 del 22 settembre 1995); decreto
del Presidente della Repubblica 16 marzo 1999, n. 254 (s.o. alla
Gazzetta Ufficiale n. 180 del 3 agosto 1999);
decreto del Presidente della Repubblica 20 febbraio 2001, n. 114
(Gazzetta Ufficiale n. 86 del 12 aprile 2001);
decreto del Presidente della Repubblica 23 maggio 2001, n. 316
(Gazzetta Ufficiale n. 180 del 4 agosto 2001).
Premessa.
Le amministrazioni pubbliche sono tenute, ai sensi della normativa
indicata in oggetto, ad inviare al Dipartimento della funzione
pubblica le informazioni relative ai dipendenti che nell’anno 2001
hanno fruito di distacchi, permessi cumulati sotto forma di distacco,
aspettative e permessi sindacali, aspettative e permessi per funzioni
pubbliche.
I dati riepilogativi desunti dalle comunicazioni effettuate dalle
amministrazioni pubbliche, come da espressa previsione normativa,
devono essere pubblicati – a cura del Dipartimento della funzione
pubblica – in un apposito allegato alla relazione annuale sullo stato
della pubblica amministrazione da presentare al Parlamento ai sensi
dell’art. 16 della legge 29 marzo 1983, n. 93.
Inoltre, ai sensi dell’art. 11, comma 7, e dell’art. 14, comma 1,
del CCNQ del 7 agosto 1998, il Dipartimento della funzione pubblica
utilizzera’ i suddetti dati per effettuare la verifica del rispetto
dei contingenti, fissati contrattualmente per ogni confederazione ed
organizzazione sindacale, relativamente ai distacchi, alle
aspettative, ai permessi cumulati sotto forma di distacco nonche’ ai
permessi per la partecipazione alle riunioni degli organismi
direttivi statutari.
Dalle risultanze della predetta azione di verifica, in armonia con
quanto stabilito dall’art. 19, comma 8, del menzionato CCNQ del
7 agosto 1998, anch’esso confermato dal citato contratto sottoscritto
il 9 agosto 2000, discende, per i casi di superamento dei contingenti
come sopra fissati, l’obbligo, per le confederazioni e le
organizzazioni sindacali interessate, di restituire alle
amministrazioni di appartenenza dei relativi dirigenti sindacali il
corrispettivo economico per i distacchi e le ore di permesso fruite
in misura superiore ai richiamati contingenti.
A tale proposito, non sfugge certamente alle amministrazioni in
ind…

[Continua nel file zip allegato]

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA – CIRCOLARE 3 maggio 2002, n.1: Rilevazione dei dati riguardanti ‘Permessi, aspettative e distacchi sindacali

Architetto.info