PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - DECRETO 24 maggio 2002: Assegnazione finanziaria per gli interventi urgenti sul patrimonio edilizio privato in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 7 e 11 maggio 1984 | Architetto.info

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE – DECRETO 24 maggio 2002: Assegnazione finanziaria per gli interventi urgenti sul patrimonio edilizio privato in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 7 e 11 maggio 1984

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - DECRETO 24 maggio 2002: Assegnazione finanziaria per gli interventi urgenti sul patrimonio edilizio privato in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 7 e 11 maggio 1984 in Abruzzo, Molise, Lazio e Campania. (GU n. 147 del 25-6-2002)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

DECRETO 24 maggio 2002

Assegnazione finanziaria per gli interventi urgenti sul patrimonio
edilizio privato in favore delle popolazioni colpite dagli eventi
sismici del 7 e 11 maggio 1984 in Abruzzo, Molise, Lazio e Campania.

IL MINISTRO DELL’INTERNO
delegato per il coordinamento
della protezione civile
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, recante
“Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle
strutture preposte al coordinamento della protezione civile”,
convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto-legge 26 maggio 1984, n. 159, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 luglio 1984, n. 363, con il quale sono
state disposte provvidenze in favore delle popolazioni colpite dal
terremoto del 7 e 11 maggio 1984 in Abruzzo, Molise, Lazio e
Campania;
Viste le ordinanze del Ministro delegato al coordinamento della
protezione civile pro-tempore n. 230/FPC del 5 giugno 1994, n.
317/FPC/ZA dell’8 agosto 1984, n. 649/FPC/ZA del 20 dicembre 1985, n.
905/FPC/ZA del 17 febbraio 1987, n. 1497 del 6 luglio 1988, e
successive modifiche ed integrazioni, che stabiliscono la disciplina
per il ripristino del patrimonio edilizio privato danneggiato dal
sisma sopra indicato;
Vista l’ordinanza del Ministro delegato al coordinamento della
protezione civile pro-tempore n. 2383/FPC del 13 giugno 1994,
registrata dalla Corte dei conti il 14 novembre 1994, registro n. 2,
foglio n. 391, concernente la modifica delle procedure di pagamento
dei buoni contributo concessi per il ripristino del patrimonio
edilizio privato danneggiato dai vari eventi sismici con onere gia’ a
carico del fondo per la protezioni civile;
Vista l’ordinanza del Ministro delegato al coordinamento della
protezione civile pro-tempore n. 2473 del 16 novembre 1996,
registrata alla Corte dei conti il 9 gennaio 1997, registro n. 1,
foglio n. 2, con la quale sono state considerate come unica
assegnazione finanziaria le somme autorizzate ai comuni interessati
dal sisma del 7 e 11 maggio 1984 in Abruzzo, Molise, Lazio e Campania
per gli interventi di riattazione e per quelli di
riparazione/ricostruzione relativi sia a progetti singoli che a
quelli unitari;
Viste le ordinanze del Ministro delegato al coordinamento della
protezione civile pro-tempore n. 385 del 26 ottobre 1984 e n. 2372
del 24 gennaio 1994;
Viste le ordinanze del Ministro delegato al coordinamento della
protezione civile pro-tempore n. 2695 del 13 ottobre 1997 e n. 3028
del 18 dicembre 1999, con le quali vengono fissati ulteriori criteri
e norme per l’utilizzazione delle risorse finanziarie da assegnare ai
comuni;
Vista la tabella F annessa alla legge 28 dicembre 2001, n. 448,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 301 del 29
dicembre 2001 (finanziaria 2002) con cui e’ stata confermata la somma
di Euro 15.494.000,00 gia’ prevista nella programmazione triennale
del decreto ministeriale 28 dicembre 1999 (finanziaria 2000);
Visti i precedenti decreti di ripartizione di fondi, n. 3098 del
6 novembre 1996 registrato alla Ragioneria centrale del Ministero del
tesoro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il 18 dicembre
1996 al n. 158/V, n. 2714 del 20 agosto 1997 registrato alla
Ragioneria centrale del Ministero del tesoro presso la Presidenza del
Consiglio dei Ministri il 23 settembre 1997 al n. 146/V, n. 3639 del
27 ottobre 1997 registrato alla Ragioneria centrale del Ministero del
tesoro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il 3 dicembre
1997 al n. 215/V, n. 2184 del 27 luglio 1998 registrato alla
Ragioneria centrale del Ministero del tesoro presso la Presidenza del
Consiglio dei Ministri il 5 agosto 1998 al n. 4056/V, n. 2558 del
6 agosto 1999 registrato alla Ragioneria centrale del Ministero del
tesoro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri l’8 settembre
1999 al n. 394/V, n. 1410 del 26 aprile 2000 registrato alla
Ragioneria centrale del Ministero del tesoro presso la Presidenza del
Consiglio dei Ministri il 12 aprile al n. 1535/V, n. 1499 del
10 maggio 2001 presa d’atto n. 109 del 22 maggio 2001 dell’Ufficio
centrale del bilancio presso il Ministero del tesoro, del bilancio e
della programmazione economica;
Visto l’esito della ricognizione effettuata con la circolare n.
OP/17002/1006 del 16 maggio 2001 presso i comuni danneggiati dal
sisma del 7 e 11 maggio 1984 per accertare le necessita’ per il
completamento degli interventi di riparazione e ricostruzione che ha
portato ad un fabbisogno complessivo di: Euro 10.946.477 in priorita’
“A”; Euro 46.337.711 in priorita’ “B equiparata ad A”; di Euro
169.878.056 in priorita’ “B” e Euro 20.766.763 in priorita’ “C”;
Ritenuto di dover attribuire i fondi disponibili per la totale
copertura delle esigenze ammissibili relative agli interventi di
riparazione/ricostruzione ricadenti in priorita’ “A” e di destinare i
fondi residui per il proseguimento degli interventi ricompresi nella
priorita’ “B equiparata ad A”;
Considerato che la richiesta di finanziamento avanzata dalla
regione Umbria con nota n. 01778/ITR del 27 febbraio 2002 per il
completamento del programma di interventi sul patrimonio edilizio
privato danneggiato dal sisma del 29 aprile 1984 e ricadente nelle
ordinanze numeri 240/84 e 497/85, non puo’ allo stato essere accolta
in quando riguardante immobili senza ordinanza di sgombero e pertanto
non assimilabili alle priorita’ “A” o “B equiparata ad A” ai sensi
delle ordinanze numeri 905/87, 2695/97 e 3028/99;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Decreta:
Art. 1.
Con riguardo all’assegnazione complessiva di Euro 990.681,00
disposta in favore del comune di Roccasecca (Frosinone) per effetto
dei decreti di ripartizione di fondi citati nelle premesse, e’
revocata la somma pari a Euro 45.009,00.
Il comune di Roccasecca provvedera’ alla restituzione del predetto
importo mediante versamento sul conto corrente infruttifero n. 22330
aperto presso la Tesoreria centrale dello Stato ed intestato alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri specificando la causale del
versamento, dandone conoscenza al Dipartimento della protezione
civile.

Art. 2.
Le assegnazioni disposte in favore dei comuni sottoindicati, per
effetto dei decreti di cui al successivo art. 6, sono ridotte degli
importi a fianco di ciascuno indicati:
Caserta

Capua…. | 425.062,00
Cellole…. | 25.050,00
Conca della Campania…. | 104.055,00
Marzano Appio…. | 9.889,00
Mignano Montelungo…. | 209.482,00
Rocchetta e Croce…. | 11.144,00
Sessa Aurunca…. | 52.364,00
| ————–
| 837.046,00

Chieti

Casoli…. | 446,00
Taranta Peligna…. | 1.594,00
| ————–
| 2.040,00

Frosinone

Cervaro…. | 4.058,00
Piedimonte San Germano…. | 327.721,00
Rocca d’Arce…. | 1.229,00
Sant’Andrea del Garigliano…. | 1.455,00
Sant’Elia Fiumerapido…. | 12.289,00
Settefrati…. | 175,00
| ————–
| 346.927,00

Isernia

Acquaviva d’Isernia…. | 13.181,00
Montaquila…. | 120.302,00
Poggio Sannita…. | 57.535,00
Pozzilli…. | 47.495,00
Rionero Sannitico…. | 132.759,00
Rocchetta a Volturno…. | 32.509,00
Scapoli…. | 48.901,00
| ————–
| 452.682,00

L’Aquila

Pratola Peligna…. | 48.892,00
Raiano…. | 482.517,00
Roccaraso…. | 44.794,00
| ————–
| 576.203,00

Pescara

Scafa…. | 1.140,00
| 1.140,00
| ————–
Totale . . . | 2.216.038,00

[Continua nel file zip allegato]

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE – DECRETO 24 maggio 2002: Assegnazione finanziaria per gli interventi urgenti sul patrimonio edilizio privato in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 7 e 11 maggio 1984

Architetto.info