Procedure e modalita' per l'impiego delle risorse finanziarie | Architetto.info

Procedure e modalita’ per l’impiego delle risorse finanziarie

Procedure e modalita' per l'impiego delle risorse finanziarie - anno 2000, destinate alla ricerca avanzata per il sistema agricolo italiano.

IL DIRETTORE GENERALE delle politiche agricole ed agroindustriali
nazionali

Vista la legge 23 dicembre 1999, n. 499, concernente la
“razionalizzazione degli interventi nei settori agricolo,
agroalimentare, agroindustriale e forestale;

Visto in particolare l’art. 4 della suddetta legge n. 499/1999 che
per ciascuno degli esercizi 1999-2002 autorizza la spesa di lire
250 miliardi da destinare ad attivita’ nel settore agricolo, fra
cui anche la ricerca e sperimentazione in campo agricolo;

Viste le linee per il documento di programmazione agricolo,
agroalimentare, agroindustriale e forestale per gli anni 2001-2003,
ai sensi dell’art. 2, legge 23 dicembre 1999, n. 499;

Visto il decreto ministeriale n. 50931 del 12 luglio 2000, che
attribuisce la somma di 67 miliardi alle attivita’ di ricerca e
sperimentazione in campo agricolo e indica le priorita’ e le azioni
ammesse al finanziamento;

Visto il decreto ministeriale n. 51975 del 14 novembre 2000 di
modifica del decreto ministeriale n. 50931 del 12 luglio 2000;

Visto il decreto del Ministero del tesoro n. 0061546 dell’11
ottobre 2000 con il quale sono state ripartite le risorse
finanziarie nei capitoli di competenza del Ministero delle
politiche agricole forestali ed in particolare nel capitolo 7303
per un importo di L. 49.000.000.000 a favore degli istituti di
ricerca e sperimentazione agraria, delle universita’, ecc., per la
realizzazione dei progetti finalizzati nel settore agricolo;

Visto il decreto n. 43701 del 24 novembre 2000 che definisce i
criteri e le procedure per la gestione della ricerca avanzata per
il sistema agricolo italiano;

Visto il PNR-SASSO (programma nazionale di ricerca sul sistema
agricolo per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione), trasmesso al
Ministero dell’universita’ e della ricerca scientifica e
tecnologica (MURST) con nota n. 42949 del 15 settembre 2000, che
definisce le priorita’ di ricerca nel settore agricolo, forestale e
della pesca, rispondendo alle indicazioni di metodo e di contenuto
scaturite dai gruppi di lavoro Ministero delle politiche agricole e
forestali (MiPAF), regioni e istituti ed enti di ricerca, ai sensi
del decreto legislativo n. 204/1998;

Considerato che per consentire il proseguimento dei progetti
finalizzati gia’ approvati e tuttora in corso e’ necessario un
fabbisogno finanziario di L. 19.100.000.000 circa (L.
13.900.000.000 con i fondi 2000 e per il restante importo sui
residui dell’anno 1999), salva la verifica della compatibilita’ dei
progetti e delle singole ricerche con le linee del documento di
programmazione agricolo, agroalimentare, agroindustriale e
forestale, nonche’ con le priorita’ e gli obiettivi definiti con il
citato decreto n. 50931 del 12 luglio 2000;

Considerato che per la realizzazione di progetti finalizzati di
ricerca connessi con attivita’ istituzionali, ivi comprese quelle
previste dai piani di settore (oleicolo, ovino-caprino,
ortofrutticolo, floricolo), da parte degli istituti di ricerca e
sperimentazione agraria e dell’Istituto nazionale di ricerca per
gli alimenti e la nutrizione (INRAN), anche in collaborazione con
altre istituzioni di ricerca, attraverso la procedura
dell’affidamento diretto, e’ necessario un fabbisogno finanziario
pari a L. 5.100.000.000 (fondi 2000);

Ritenuto di dover definire il quadro dei temi di ricerca di
interesse strategico da finanziare con i fondi relativi all’anno
2000, per un importo complessivo di L. 30.000.000.000 (

Procedure e modalita’ per l’impiego delle risorse finanziarie

Architetto.info