Regime delle quote nel settore del tabacco greggio per il raccolto 1997 | Architetto.info

Regime delle quote nel settore del tabacco greggio per il raccolto 1997

Regime delle quote nel settore del tabacco greggio per il raccolto 1997 - Calamità naturali - Virosi sul tabacco, varietà diverse, nella Regione Veneto (art.8-par.4 Regolamento (CE) n. 1066/95, della Commissione, del 12 maggio 1995)

Circolare del 29 settembre 1997
recante”Regime delle quote nel
settore del tabacco greggio per il raccolto 1997Calamità naturali –
Virosi sul tabacco, varietà diverse, nella Regione Veneto (art.8-par.4
Regolamento (CE) n. 1066/95, della Commissione, del 12 maggio 1995).”

prot. n. 809/GIndirizzi – omissis
In relazione a quanto previsto
all’art.8 par.4 del Regolamento (CE) n. 1066/95, della
Commissione, del 12 maggio 1995, nonché dalle disposizioni ed
istruzioni diramate da questo Ministero, in particolare, con la
circolare n. 151/G del 29.4.1994, si dispone quanto segue, in
considerazione che la Regione Veneto (nota n.7585/40133 del 29 luglio
1997) e l’AIMA-Tabacco (nota n.3901 del 5 agosto 1997) hanno
ritenuto di sensibilizzare questa Amministrazione, in ordine
all’opportunità di rivedere l’applicazione del citato
articolo 8, per quanto attiene la valutazione delle prove documentali
da produrre per il calcolo delle calamità naturali, limitatamente alla
virosi che ha colpito le produzioni della Regione Veneto.Si ritiene
pertanto opportuno individuare la documentazione che, per il caso
specifico della virosi, si rende necessaria in sede di istruttoria
AIMA, al fine di definire il quantitativo da prendere in
considerazione per il rilascio dell’attestato di quota per il
raccolto 1999 e seguenti.Si dispone, quindi, che i produttori
interessati ad ottenere il riconoscimento del danno presentino
all’AIMA – Tabacco apposita domanda, redatta secondo le
istruzioni della stessa Azienda, allegando la dichiarazione
sostitutiva dell’atto di notorietà sottoscritta, entro il 10
ottobre 1997, dal produttore interessato su modello conforme
all’allegato alla presente circolare.L’AIMA procederà ad
emanare le disposizioni applicative necessarie, anche ai fini:1. della
informatizzazione dei dati contenuti nella domanda del produttore e
nel relativo allegato;2. del raffronto dei suddetti dati con quelli
relativi:a) ai contratti di coltivazione;b) alle consegne;3. della
individuazione della minore produzione ottenuta dal produttore
rispetto alla quota attribuita per il raccolto 1997;4.
dell’accertamento che la minore produzione ottenuta rientri in
quella dichiarata per comune dalla Regione competente. In ogni caso,
la perdita riconoscibile dovrà essere contenuta entro la stima del
danno territoriale attestato dalla Regione medesima;5.
dell’ammissibilità della minore produzione, da concedere, in
ogni caso, entro i limiti della richiesta presentata dal produttore.Al
fine di permettere, inoltre, all’AIMA di acquisire ogni utile
elemento idoneo a consentire il corretto calcolo del danno
effettivamente subito dal produttore, si reputa necessario che
apposita delibera regionale, adottata per il riconoscimento dei danni
accertati per virosi, contenga i seguenti elementi:a) territorio
interessato distintamente per comune;b) danno medio accertato per il
territorio interessato;c) punte massime di danno rilevate in
particolari porzioni del territorio interessato.L’ASSINTAB è
pregata di assicurare la divulgazione della presente circolare presso
i propri associati.
IL MINISTRO
ALLEGATO: FAC-SIMILEDICHIARAZIONE
SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA'(Art. 4 Legge 04.01.1968 N.15)Il
sottoscritto_____________________________________________________________
nato il _________________a ________________________________ e
residente a_________________________________________________in Via
______________________________________________________________________________,
in qualita di legale rappresentante dell’Az.
Agr.___________________________________________________________________P.IVA
_______________________DICHIARAche le superfici investite a tabacco
della varietà G.V._____________ raccolto 1997, di seguito elencate,
hanno subito danni causati da situazioni di calamità atmosferiche
scatenanti Virosi plurime così come in fase di certificazione per zone
da parte degli Ispettorati Regionali determinando una riduzione della
produzione come di seguito
specificato:Comune:___________________________________________________________
Provincia:____________________ELENCO
PARTICELLESez. Fg. Part. Sub. Sup.Cat. Sup.Colt.dich. SupColt.eff. Resa
mediapresunta Kg/HaG.V.________ Danno stimato
% Kg

Dalla precedente
tabella si può stimare che la perdita di produzione è di circa Kg.
_________ alla data odierna. Tale preventiva dichiarazione di danno
viene rilasciata al fine ddel riconoscimento da parte dell’A.I.M.A.
Tabacco della mancata produzione docuta a circostanze eccezionali
(Reg. CEE n° 3477/92 art.9 com. 3 Reg. CEE n° 1066/95 art. 8 com. 4)
in relazione ai quantitativi di riferimento per il futuro calcolo
delle quote di produzione, ed è da definire alla consegna in base
all’effettiva produzione finale.Il
Dichiarante__________________________ESENTE DA BOLLO PERCHE’ RELATIVA
AD ATTIVITA’ AGRICOLA COMUNE DI_____________________________Attesto
che il dichiarante
Sig.______________________________________________________________________identificato
mediante
____________________________________________________________________________ha
, previa ammonizione sulla responsabilità penale a cui può andare
incontro in caso di dichiarazione mendace, resa e sottoscritta in mia
presenza la suestesa dichiarazione.In carta libera per uso
agricolo.Data______________________IL FUNZIONARIO INCARICATO
________________________________

Regime delle quote nel settore del tabacco greggio per il raccolto 1997

Architetto.info