Regolamento (CE) n. 1488/97 della Commissione del 29 luglio 1997 | Architetto.info

Regolamento (CE) n. 1488/97 della Commissione del 29 luglio 1997

Regolamento (CE) n. 1488/97 della Commissione del 29 luglio 1997 che modifica il regolamento (CEE) n.2092/91 del Consiglio relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e all'indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari.

Regolamento (CE) n. 1488/97 della Commissione del 29 luglio 1997 che
modifica il regolamento (CEE) n.2092/91 del Consiglio relativo al
metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e all’indicazione
di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate
alimentari
Gazzetta ufficiale n. L 202 del 30/07/1997 PAG. 0012 –
0017
Testo:
REGOLAMENTO (CE) N. 1488/97 DELLA COMMISSIONE del 29
luglio 1997 che modifica il regolamento(CEE) n. 2092/91 del Consiglio
relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e
all’indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate
alimentari.
LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,
visto il trattato
che istituisce la Comunità europea,
visto il regolamento (CEE) n.
2092/91 del Consiglio, del 24 giugno 1991, relativo al metodo di
produzione biologico di prodotti agricoli e all’indicazione di tale
metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari (1),
modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 418/96 della Commissione
(2), in particolare l’articolo 13, considerando che, conformemente al
disposto dell’articolo 7, paragrafo 1 bis del regolamento (CEE) n.
2092/91, le
condizioni previste al paragrafo 1 del medesimo articolo
non si applicano ai prodotti che prima dell’adozione di detto
regolamento erano di uso corrente secondo le prassi di agricoltura
biologica seguite nella Comunità;
considerando che diversi Stati
membri hanno comunicato alla Commissione le informazioni necessarie
per quanto concerne i prodotti che erano di uso corrente in
agricoltura biologica nel proprio territorio prima del 24 giugno 1991
e non inclusi nell’allegato II del regolamento (CEE) n. 2092/91; che
essi hanno anche indicato che detti prodotti sono ancora autorizzati
nei rispettivi territori, in agricoltura in generale; che, previo
esame delle richieste degli Stati membri, è risultato opportuno
includere in questa fase il prodotto «argille» come prodotto per
l’ammendamento supplementare del terreno e i seguenti prodotti come
prodotti fitosanitari; azadiractina, cera d’api, alcuni composti di
rame, etilene, gelatina, allume di potassio, zolfo calcico, lecitina,
estratto di Nicotiana tabacum, preparati a base di microorganismi, oli
minerali, permanganato di potassio e sabbia di quarzo;
considerando
che in tale contesto devono essere inclusi anche taluni prodotti
(composti di rifiuti domestici, fanghi industriali da raffineria di
zucchero) d’uso tradizionale in Austria, in Finlandia e in
Svezia;
considerando che alcuni Stati membri hanno inoltre chiesto che
taluni altri concimi, prodotti fitosanitari e altri prodotti
utilizzati in agricoltura siano inclusi nell’allegato II del
regolamento (CEE) n. 2092/91 affinché il loro uso
sia autorizzato in
agricoltura biologica; che, previo esame di tali richieste, è
risultato che i requisiti di cui all’articolo 7, paragrafo 1 di detto
regolamento sussistono per il fosfato di diammonio e taluni piretroidi
poiché tali prodotti sono accettati soltanto se utilizzati nelle
trappole e, per le proteine idrolizzate, solo se utilizzate in
trappole o in applicazioni autorizzate in combinazione con altri
prodotti fitosanitari dell’allegato II, parte B del regolamento (CEE)
n. 2092/91;
considerando che i composti di rifiuti domestici, i fanghi
industriali da raffineria di zucchero, l’estratto da Nicotiana
tabacum, i composti di rame, gli oli minerali, le trappole con
metaldeide e le trappole con piretroidi devono essere inclusi per
cinque anni, in attesa dei risultati di un esame ulteriore in vista di
un perfezionamento dei requisiti o di un’eventuale sostituzione di
questi prodotti con altre soluzioni alternative; che tale riesame deve
essere avviato quanto prima sulla base di successive informazioni che
dovranno essere presentate dagli Stati membri interessati a conservare
l’inclusione di questi prodotti;
considerando che per taluni concimi e
per tutti i prodotti fitosanitari devono essere stabiliti condizioni
di utilizzazione o requisiti di composizione restrittivi; che, in
particolare per i composti di rame e per l’estratto di
Nicotiana
tabacum è opportuno che vengano esaminate appena possibile, e comunque
non oltre il 30 giugno 1999, le ulteriori restrizioni delle condizioni
d’uso per certe colture o di organismi nocivi;
considerando che è
risultato che taluni prodotti fitosanitari inclusi nell’allegato II,
parte B del regolamento (CEE) n. 2092/91 non sono utilizzati e
pertanto possono essere soppressi dal suddetto allegato;
considerando
che alcuni Stati membri hanno chiesto l’inserzione di certi prodotti
nell’allegato VI del regolamento (CEE) n. 2092/91 e l’inclusione di
condizioni d’uso più restrittive per taluni prodotti di origine non
agricola già
inseriti in detto allegato; che dall’esame delle suddette
domande è risultato che tali prodotti sono conformi ai requisiti di
cui all’articolo 5, paragrafo 4 del regolamento (CEE) n. 2092/91 e
dell’articolo 2 del regolamento (CEE)
n. 207/93 della Commissione (3),
modificato dal regolamento (CE) n. 345/97 (4);
considerando che
occorre consentire una dilazione ai fini dello smaltimento delle
scorte di prodotti che vengono soppressi o autorizzati soltanto a
condizioni restrittive;
considerando che il regolamento (CEE) n.
2092/91 deve essere modificato di conseguenza;
considerando che le
misure previste dal presente regolamento sono conformi al parere del
comitato di cui all’articolo 14 del regolamento (CEE) n. 2092/91,
HA
ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:
Articolo 1
Gli allegati II e VI del
regolamento (CEE) n. 2092/91 sono modificati conformemente
all’allegato del presente regolamento.
Articolo 2
Il presente
regolamento entra in vigore il settimo giorno successivo a quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità
europee.
I prodotti elencati nell’allegato II, parte B e nell’allegato
VI, parti B e C del regolamento (CEE) n. 2092/91, prima dell’entrata
in vigore del presente regolamento, possono essere utilizzati secondo
le condizioni previgenti, fino
all’esaurimento delle scorte esistenti,
ma comunque non oltre il 31 marzo 1998.
I prodotti inclusi negli
allegati II e VI del regolamento (CEE) n. 2092/91 soggetti a
condizioni d’uso più restrittive di quelle vigenti prima dell’entrata
in vigore del presente regolamento possono essere utilizzati secondo
le condizioni previgenti, fino all’esaurimento delle scorte esistenti,
ma comunque non oltre il 31 marzo 1998.
Il presente regolamento è
obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in
ciascuno degli Stati membri.
Fatto a Bruxelles, il 29 luglio 1997.
Per
la Commissione
Franz FISCHLER
Membro della Commissione
(1) GU n. L 198
del 22. 7. 1991, pag. 1.
(2) GU n. L 59 dell’8. 3. 1996, pag. 10.
(3)
GU n. L 25 del 2. 2. 1993, pag. 5.
(4) GU n. L 58 del 27. 2. 1997,
pag. 38.
ALLEGATO
1. L’allegato II, parte A del regolamento (CEE) n.
2092/91 è così modificato:
a) Il titolo è sostituito dal
seguente:
«Prodotti per la concimazione e l’ammendamento».
b)
Nell’intestazione dell’allegato è inserito, dopo il titolo, quanto
segue:
«Condizioni generali per tutti i prodotti:
– impiego conforme
alle disposizioni dell’allegato I,
– impiego solo se in conformità
delle disposizioni della legislazione in materia di concimi
applicabile in ciascuno
Stato membro.»
c) Dopo il prodotto «Escrementi
liquidi di animali» è inserito il seguente prodotto:
>SPAZIO PER
TABELLA>
d) Dopo il prodotto «Torba» è inserito il seguente
prodotto:
>SPAZIO PER TABELLA>
e) In corrispondenza ai prodotti qui
appresso riportati nella colonna di sinistra, è aggiunto quanto
riportato qui appresso nella colonna di destra «descrizione, requisiti
di composizione, condizioni per l’uso»:
>SPAZIO PER TABELLA>
f) Il
prodotto «Alghe e prodotti a base di alghe» e quanto inserito in sua
corrispondenza nella colonna «Descrizione, requisiti di composizione,
condizioni per l’uso» sono sostituiti da quanto segue:
>SPAZIO PER
TABELLA>
g) Dopo il prodotto «Solfato di calcio (gesso)» è aggiunto
quanto segue:
>SPAZIO PER TABELLA>
2. All’allegato II del regolamento
(CEE) n. 2092/91, la parte B è sostituita dalla seguente:
«B. PRODOTTI
FITOSANITARI
Condizioni generali applicabili per tutti i prodotti
composti o contenenti le sostanze attive appresso indicate:
– impiego
in conformità ai requisiti dell’allegato I,
– soltanto in conformità
delle disposizioni specifiche della normativa sui prodotti
fitosanitari applicabile nello Stato membro in cui il prodotto è
utilizzato [ove pertinente (*)].
I. Sostanze di origine vegetale o
animale
>SPAZIO PER TABELLA>
II. Microorganismi utilizzati nella lotta
biologica contro i parassiti
>SPAZIO PER TABELLA>
III. Sostanze da
utilizzare solo in trappole e/o distributori automatici
Condizioni
generali:
– le trappole e/o i distributori automatici devono impedire
la penetrazione delle sostanze nell’ambiente e il contatto delle
stesse con le coltivazioni in atto;
– le trappole devono essere
raccolte dopo l’utilizzazione e risposte al sicuro.
>SPAZIO PER
TABELLA>
IV. Altre sostanze di uso tradizionale in agricoltura
biologica
>SPAZIO PER TABELLA>
3. L’allegato VI del regolamento (CEE)
n. 2092/91 è così modificato:
a) Alla parte A, il punto A.5 è
sostituito dal seguente:
«A.5 Sostanze minerali (anche oligoelementi),
vitamine, aminoacidi e altri composti azotati.
Sostanze minerali
(anche oligoelementi), vitamine, aminoacidi e altri composti azotati
sono autorizzati soltanto se il loro impiego è previsto per legge
negli alimenti in cui vengono incorporati.»
b) La parte B è così
modificata:
i) Le condizioni specifiche relative all’idrossido di
sodio sono sostituite da quanto segue:
«- produzione di zucchero,

produzione di olio da semi di colza (Brassica spp) per un periodo che
termina il 31 marzo 2002».
ii) Dopo il prodotto «carbonato di sodio» è
inserito il seguente prodotto:
>SPAZIO PER TABELLA>
c) Alla parte C,
p…

[Continua nel file zip allegato]

Regolamento (CE) n. 1488/97 della Commissione del 29 luglio 1997

Architetto.info