REGOLAMENTO (CE) N. 2866/98 DEL CONSIGLIO del 31 dicembre 1998 (euro, tassi di conversione) | Architetto.info

REGOLAMENTO (CE) N. 2866/98 DEL CONSIGLIO del 31 dicembre 1998 (euro, tassi di conversione)

REGOLAMENTO (CE) N. 2866/98 DEL CONSIGLIO del 31 dicembre 1998 sui tassi di conversione tra l'euro e le monete degli Stati membri che adottano l'euo

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,
visto il trattato che istituisce la Comunità europea, in
particolare l’articolo 109 L, paragrafo 4, prima frase,
vista la proposta della Commissione,
visto il parere della Banca centrale europea,
(1) considerando che a norma dell’articolo 109 J, paragrafo 4, del
trattato, la terza fase dell’Unione economica e monetaria avrà
inizio il 1 o gennaio 1999; che il Consiglio riunito nella
composizione dei capi di Stato o di governo ha confermato, il 3
maggio 1998, che Belgio, Germania, Spagna, Francia, Irlanda,
Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria, Portogallo e Finlandia
soddisfano le condizioni necessarie per l’adozione della moneta
unica in data 1 o gennaio 1999;
(2) considerando che a partire dal 1 o gennaio 1999 l’euro sarà la
moneta degli Stati membri partecipanti, in conformità al
regolamento (CE) n. 974/98 del Consiglio, del 3 maggio 1998,
relativo all’introduzione dell’euro; che l’introduzione dell’euro
presuppone l’adozione dei tassi di conversione ai quali l’euro
sostituirà le monete nazionali ed in base ai quali l’euro sarà
diviso in unità monetarie nazionali; che i tassi di conversione
indicati nell’articolo 1 sono quelli definiti nell’articolo 1,
terzo trattino, del regolamento (CE)
n. 974/98;
(3) considerando che a norma del regolamento (CE) n. 1103/97 del
Consiglio, del 17 giugno 1997, relativo a talune disposizioni per
l’introduzione dell’euro, ogni riferimento all’Ecu contenuto in uno
strumento giuridico è sostituito da un riferimento all’euro ad un
tasso di un euro per un Ecu; che l’articolo 109 L, paragrafo 4,
seconda frase, stabilisce che l’adozione dei tassi di conversione
non deve di per sé, modificare il valore esterno dell’Ecu; che ciò
viene garantito adottando, come tassi di conversione, i tassi di
cambio delle monete degli Stati membri rispetto all’Ecu determinati
dalla Commissione il 31 dicembre 1998, in base alla procedura
consueta per il calcolo dei tassi ufficiali giornalieri relativi
all’Ecu;
(4) considerando che i ministri degli Stati membri che adottano
l’euro come loro moneta unica, i governatori delle banche centrali
degli stessi Stati membri, la Commissione e l’Istituto monetario
europeo/la Banca centrale europea hanno emesso, il 3 maggio 1998 ed
il 26 settembre 1998, due comunicati sulla determinazione e
sull’adozione dei tassi di conversione fissati irrevocabilmente per
l’euro;
(5) considerando che il regolamento (CE) n. 1103/97 stabilisce che
i tassi di conversione sono adottati con riferimento ad un euro
espresso in ciascuna delle monete nazionali degli Stati
membri partecipanti; che, per garantire un alto grado di
precisione, tali tassi saranno
formati da sei cifre significative e non verranno definiti tassi
inversi o bilaterali tra le
monete degli Stati membri partecipanti,
HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:
Articolo 1
I tassi di conversione fissati irrevocabilmente tra l’euro e le
monete degli Stati membri che adottano l’euro sono i seguenti:
1 euro = 40,3399 franchi belgi
= 1,95583 marchi tedeschi
= 166,386 pesete spagnole
= 6,55957 franchi francesi
= 0,787564 sterline irlandesi
= 1 936,27 lire italiane
= 40,3399 franchi lussemburghesi
= 2,20371 fiorini olandesi
= 13,7603 scellini austriaci
= 200,482 escudi portoghesi
= 5,94573 marchi finlandesi
Articolo 2
Il presente regolamento entra in vigore il 1 o gennaio 1999.
Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e
direttamente applicabile
in ciascuno degli Stati membri.
Fatto a Bruxelles, addì 31 dicembre 1998.
Per il Consiglio
Il presidente
R. EDLINGER

REGOLAMENTO (CE) N. 2866/98 DEL CONSIGLIO del 31 dicembre 1998 (euro, tassi di conversione)

Architetto.info