Revoca del decreto ministeriale 15 febbraio 1999 | Architetto.info

Revoca del decreto ministeriale 15 febbraio 1999

Revoca del decreto ministeriale 15 febbraio 1999 relativo al riconoscimento dell'idoneita' a condurre le prove ufficiali di campo con prodotti fitosanitari.

IL DIRETTORE GENERALE delle politiche agricole e agroindustriali
nazionali
Visto il decreto legislativo del 17 marzo 1995, n. 194 che, in
attuazione della direttiva 91/414/CEE, disciplina l’immissione in
commercio dei prodotti fitosanitari;
Visti in particolare i commi 5, 6, 7 e 8 dell’art. 4 del predetto
decreto legislativo n. 194/1995;
Visto il decreto del Ministro della sanita’ del 28 settembre 1995
che modifica gli allegati II e III del suddetto decreto legislativo
n. 194/1995;
Visto il decreto interministeriale 27 novembre 1996 che, in
attuazione del citato decreto legislativo n. 194/1995, disciplina i
principi delle buone pratiche per l’esecuzione delle prove di campo
e definisce i requisiti necessari al riconoscimento ufficiale
dell’idoneita’ a condurre prove di campo finalizzate alla
registrazione dei prodotti fitosanitari;
Vista la circolare n. 2 del 29 gennaio 1997 con la quale sono state
impartite le istruzioni per la compilazione delle schede di
rilevazione dei dati tecnici aziendali previsti dal citato decreto
interministeriale;
Visto il decreto ministeriale 29 gennaio 1997 con il quale e’ stato
istituito il comitato consultivo tecnico- scientifico “prove
sperimentali di campo” con il compito di valutare le istanze di
riconoscimento di cui sopra;
Visto il decreto ministeriale 25 febbraio 1997 con il quale sono
state definite le tariffe poste a carico degli enti richiedenti il
predetto riconoscimento ufficiale;
Visto il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, recante
“conferimento alle regioni delle funzioni amministrative in materia
di agricoltura e pesca e riorganizzazione dell’amministrazione
centrale”;
Visti il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e la circolare
della Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 4 marzo 1993,
n. 6/1993, inerenti la razionalizzazione dell’organizzazione delle
amministrazioni pubbliche e revisione delle discipline in materia
di pubblico impiego, a norma dell’art. 2, della legge 23 ottobre
1992, n. 421;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 80, recante: “nuove
disposizioni in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro
nelle amministrazioni pubbliche, di giurisdizione nelle
controversie di lavoro e di giurisdizione amministrativa, emanate
in attuazione dell’art. 11, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n.
59”;
Visto il decreto ministeriale 15 febbraio 1999, n. 30909 con il
quale la ditta Rohm and Haas Italia S.r.l., con sede legale in
Gessate, via della Filanda n. 2 e’ stata riconosciuta idonea a
condurre prove ufficiali di campo con prodotti fitosanitari;
Visto il decreto legislativo n. 300/1999;
Vista l’istanza presentata in data 26 marzo 1997 con la quale la
ditta in questione ha chiesto la revoca del riconoscimento a
condurre prove ufficiali di campo con prodotti fitosanitari;
Decreta:
Articolo unico
1. Il riconoscimento concesso a condurre le prove ufficiali di
campo con prodotti fitosanitari alla ditta Rohm and Haas Italia
S.r.l., con sede legale in Gessate, via della Filanda n. 2, con
decreto ministeriale 15 febbraio 1999, n. 30909, e’ revocato.
2. Il decreto ministeriale 15 febbraio 1999, n. 30909, di cui al
comma 1 e’ abrogato.
Il presente decreto sara’ inviato all’organo di controllo per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 22 maggio 2000
Il direttore generale: Ambrosio
Si fa presente che detto provvedimento non e’ soggetto al visto
preventivo di legittimita’ da parte della Corte dei conti, ai sensi
dell’art. 3 della legge n. 20/1994.

Revoca del decreto ministeriale 15 febbraio 1999

Architetto.info