Schema di contratto di programma tra il Ministro dei trasporti e della navigazione - di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e il Ministro della difesa | Architetto.info

Schema di contratto di programma tra il Ministro dei trasporti e della navigazione – di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e il Ministro della difesa

Schema di contratto di programma tra il Ministro dei trasporti e della navigazione - di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e il Ministro della difesa - e l'Ente nazionale per l'aviazione civile (E.N.A.C.). (Deliberazione n. 65/2000).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Vista la legge 12 giugno 1990, n. 146 in materia di esercizio del
diritto di sciopero;
Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537 ed in particolare l’art. 10
commi da 9 a 14;
Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante norme per la
concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilita’ e
l’istituzione delle Autorita’ di regolazione dei servizi di
pubblica utilita’;
Visti l’art. 5 del decreto-legge 25 marzo 1997, n. 67, convertito
dalla legge 23 maggio 1997, n. 135 e l’art. 1 della legge 18 giugno
1998, n 194;
Visto il decreto legislativo 25 luglio 1997, n. 250, recante
l’istituzione dell’Ente nazionale per l’aviazione civile
(E.N.A.C.), ed in particolare l’art. 3, che prevede la stipulazione
di un contratto di programma per la definizione dei rapporti tra il
Ministero dei trasporti e della navigazione e l’E.N.A.C.;
Visto il decreto legislativo 5 dicembre 1997, n. 430, che demanda
al CIPE la definizione delle linee guida e dei principi comuni per
le amministrazioni che esercitano funzioni in materia di
regolazione dei sevizi di pubblica utilita’, ferme restando le
competenze delle autorita’ di settore;
Vista la legge 30 luglio 1998, n. 281, concernente la disciplina
dei diritti dei consumatori e degli utenti;
Visto il decreto legislativo 13 gennaio 1999, n. 18, di attuazione
della direttiva 96/67/CE relativa al libero accesso al mercato dei
servizi di assistenza a terra negli aeroporti della Comunita’;
Visto il decreto legislativo 25 febbraio 1999, n. 66, di
istituzione dell’Agenzia per la sicurezza del volo e modifiche al
codice della navigazione in attuazione della direttiva 94/56/CE;
Vista la legge 7 dicembre 1999, n. 472, in materia di interventi
nel settore dei trasporti;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 12
novembre 1997, n. 521, concernente il regolamento in materia di
gestioni aeroportuali;
Visti il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1998,n.
202, e il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione
del 28 dicembre 1998, n. 148/T;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 29
gennaio 1999, n. 85, recante il regolamento di attuazione dell’art.
5 del decreto-legge 18 gennaio 1992, n. 9, convertito dalla legge
28 febbraio 1992, n. 217;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
22 marzo 1999, n. 38/T di riorganizzazione della struttura di
sicurezza, ai fini della tutela del segreto di Stato, in
conformita’ con il nuovo assetto organizzativo del Ministero dei
trasporti e della navigazione;
Visti i decreti del Ministro dei trasporti e della navigazione del
25 maggio 1999, n. 68/T e del 16 novembre 1999, n. 114/T;
Visto lo statuto dell’E.N.A.C. approvato con decreto
interministeriale 3 giugno 1999, n. 71/T;
Visto il regolamento per la gestione amministrativa e contabile
dell’E.N.A.C. approvato con decreto interministeriale 3 agosto
1999, n. 96/T;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione del
9 agosto 1999, n. 95/T;
Vista la direttiva del presidente del Consiglio dei Ministri del 27
gennaio 1994, recante i principi sulla erogazione dei servizi
pubblici e il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del
30 dicembre 1998, recante lo schema generale di riferimento per la
predisposizione della carta dei servizi pubblici del settore;
Vista la propria delibera del 24 aprile 1996, sulle linee guida per
la regolazione dei servizi di pubblica utilita’, che prevede il
previo parere del CIPE sullo schema dei contratti di programma;
Viste le proprie delibere in data 8 maggio 1996 e 9 luglio 1998 che
hanno istituito e regolamentato il nucleo di consulenza per
l’attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di
pubblica utilita’ (N.A.R.S.);
Vista la nota n. 7595 del 13 giugno scorso con la quale il
Ministero dei trasporti e della navigazione ha trasmesso il testo
definitivo del contratto di programma cosi come modificato sulla
base delle osservazioni contenute nella nota del Ministero del
tesoro, bilancio e della programmazione economica n. 4368 del 7
giugno scorso;
Preso atto che il NARS nella seduta del 21 giugno 2000 ha espresso
parere favorevole sullo schema di contratto di programma formulando
al riguardo alcune raccomandazioni;
Ritenuto di condividere il parere del NARS licenziato nella
precitata seduta;
Udita la relazione del Sottosegretario di Stato ai trasporti ed
alla navigazione;
Esprime parere favorevole in ordine allo schema di contratto di
programma tra il Ministro dei trasporti e della navigazione di
concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica e il Ministro della difesa e l’Ente
nazionale per l’aviazione civile (E.N.A.C.) nel testo allegato alla
presente delibera, della quale forma parte integrante;
Invita il Ministro dei trasporti e della navigazione:
a sostituire il comma 4 dell’art. 2 dello schema del contratto di
programma con la seguente dizione: “L’ENAC, anche in riferimento
alle funzioni istruttorie di cui all’art. 2, comma 2, lettera n)
del proprio statuto, verifica che il livello dei servizi prestati,
opportunamente confrontato con quello comunitario, sia coerente con
gli introiti comunque generati dall’utilizzo dell’infrastruttura
aeroportuale, ivi compresi diritti e tariffe”;
ad inserire nell’art. 5, comma 3, del precitato contratto un
termine entro il quale l’ENAC dovra’ adottare la carta dei servizi
nonche’ a prevedere le relative sanzioni in caso di il
inosservanza;
a trasmettere al N.A.R.S la relazione annuale che l’ENAC e’ tenuto
a predisporre ai sensi dell’art. 20, comma 2 del contratto di
programma medesimo, al fine di consentire al Nucleo stesso di
espletare l’attivita’ di monitoraggio sui contratti ad esso
demandata dalla delibera del 24 aprile 1996.
Roma, 22 giugno 2000
Il Presidente delegato: Visco
ALLEGATI
pag. 59
pag. 60
pag. 61
pag. 62
pag. 63
pag. 64
pag. 65
pag. 66
pag. 67
pag. 68
pag. 69
pag. 70
pag. 71
pag. 72
pag. 73

Schema di contratto di programma tra il Ministro dei trasporti e della navigazione – di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e il Ministro della difesa

Architetto.info