Seconda fase ammissione a finanziamento di progetti compresi nel programma specifico per l'utilizzo delle risorse di cui alla legge 27 dicembre 1997, n. 450 | Architetto.info

Seconda fase ammissione a finanziamento di progetti compresi nel programma specifico per l’utilizzo delle risorse di cui alla legge 27 dicembre 1997, n. 450

Seconda fase ammissione a finanziamento di progetti compresi nel programma specifico per l'utilizzo delle risorse di cui alla legge 27 dicembre 1997, n. 450 - Opere da realizzare nel settore della sicurezza. (Deliberazione n. 130/99).

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
DELIBERAZIONE 6 agosto 1999
Art. 20 della legge 11 marzo 1988, n. 67 – Seconda fase ammissione
a finanziamento di progetti compresi nel programma specifico per
l’utilizzo delle risorse di cui alla legge 27 dicembre 1997, n. 450
– Opere da realizzare nel settore della sicurezza. (Deliberazione
n. 130/99).
IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto l’art. 20, comma 1, della legge 11 marzo 1988, n. 67, che ha
autorizzato l’esecuzione di un programma pluriennale di interventi
in materia di ristrutturazione edilizia e di ammodernamento
tecnologico del patrimonio sanitario pubblico e di realizzazione di
residenze sanitarie assistenziali per anziani e soggetti non
autosufficienti per l’importo complessivo di 30.000 miliardi di
lire;
Visto il decreto-legge 2 ottobre 1993, n. 396, convertito dalla
legge 4 dicembre 1993, n. 492, concernente disposizioni in materia
di edilizia sanitaria ed in particolare l’art. 4, con il quale sono
state apportate modificazioni alla procedura prevista dall’art. 20
della legge n. 67/1988;
Visto il decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494, concernente le
prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare nei
cantieri temporanei e mobili;
Vista la legge 27 dicembre 1997, n. 450, che rende disponibile –
per la realizzazione degli interventi di edilizia sanitaria di cui
all’art. 20 della sopracitata legge n. 67/1988 – la somma di lire
2.500 miliardi, di cui 670 miliardi di lire per l’anno 1998 e 1.830
miliardi di lire per l’anno 1999, disponibilita’ rimodulata dalla
legge 23 dicembre 1998, n. 449 in lire 1.830 miliardi, di cui 630
miliardi di lire per l’anno 1999 e 1.200 miliardi di lire per
l’anno 2000;
Vista la propria deliberazione n. 53 del 6 maggio 1998 – pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 168 del 21 luglio
1998 – di approvazione del quadro specifico per l’utilizzo della
somma di 2.500 miliardi di lire resa disponibile dalla sopracitata
legge n. 450/1997;
Visto, in particolare, il programma di cui all’allegata tabella B
della predetta deliberazione, che ripartisce tra le regioni e le
province autonome di Trento e Bolzano la somma di L.
793.094.855.000 per la realizzazione di interventi necessari ad
adeguare le strutture e le tecnologie sanitarie alla normativa
vigente in materia di sicurezza, nonche’ di interventi di cui alla
propria deliberazione del 21 marzo 1997 e all’art. 32, comma 4,
della legge 27 dicembre 1997, n. 449;
Viste le istanze presentate, seguendo la procedura attualmente in
vigore, dalle regioni Abruzzo, Basilicata, Piemonte, Lombardia,
Sardegna, Liguria e Marche per il finanziamento di progetti da
realizzare nel settore della sicurezza;
Visti i pareri espressi dal Ministero della sanita’;
Tenuto conto delle competenze attribuite dall’art. 7, comma 4, del
sopracitato decreto del Presidente della Repubblica n. 38/1998 al
Nucleo tecnico di valutazione e verifica degli investimenti
pubblici del Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica in materia di verifica sullo stato di
realizzazione delle opere previste da programmi di investimento
pubblico;
Delibera:
A valere sulle autorizzazioni di spesa del Ministero del tesoro,
del bilancio e della programmazione economica, come indicato nella
tabella F allegata alla legge 23 dicembre 1998, n. 449, richiamata
in premessa, sono ammessi a finanziamento i progetti di cui
all’allegato elenco che fa parte integrante della presente
delibera.
Restano a carico delle regioni eventuali maggiori oneri derivanti
dalle modifiche apportate alle aliquote IVA.
L’unita’ di verifica degli investimenti pubblici procedera’, anche
a campione, alle verifiche di competenza, informando il CIPE della
regolare attuazione della presente deliberazione.
Le regioni provvederanno all’aggiudicazione ed alla consegna dei
lavori inerenti i sopraindicati progetti entro i termini previsti
dalla circolare del Ministro del bilancio e della programmazione
economica e del Ministro della sanita’ del 10 febbraio 1994 –
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 52 del 4
marzo 1994.
Roma, 6 agosto 1999
Il Presidente delegato:
Amato Registrato alla Corte dei conti l’8 ottobre 1999
Registro n. 4 Tesoro, bilancio e programmazione economica, foglio
n. 261
ALLEGATO

Allegato C
===================================================================
1 ASL
2 Progetto esecutivo
3 Comune
4 FINANZIAMENTO al netto della quota del 5% a carico delle regioni
(in lire)
5 FINANZIAMENTO al netto della quota del 5% a carico delle regioni
(in euro)
_______________________________________________________________
Regione BASILICATA
1. 1 – Venosa
2. P.O.di Melfi: lavori di ristrutturazione e
di adeguamento funzionale, adeguamento alle norme del
decreto legislativo n. 626/1994 ed antincendio
3. Melfi
4. 1.187.500.000
5. 613.292,57
1. 1 – Venosa
2. P.O.di Venosa: lavori di ristrutturazione edilizia,alle
norme di sicurezza del decreto legislativo n. 626/94 ed
antincendio
Venosa
3. 2.280.000.000
4. 1.177.521,73
1. 1 – Venosa
2. P.O.di Pescopagano: lavori di ristrutturazione, messa a
norma degli impianti, adeguamento alle norme di sicurezza del
decreto legislativo n. 626/1994 ed antincendio
3. Pescopagano
4. 494.000.000
5. 255.129,71
1. A.O. San Carlo di Potenza
2. Adeguamento funzionale degli ambienti dell’ospedale di
Muro Lucano alla nuova destinazione riabilitativa e di lungo
degenza
3. Potenza
4. 760.000.000
5. 392.507,24
1. A.O. San Carlo di Potenza
2. Lavori di adeguamento dei vecchi padiglioni alle norme
di sicurezza e prevenzione incendi nonche’ del decreto
legislativo n. 626/1994
3. Potenza
4. 8.945.000.000
5. 4.619.706,96
1. USL n. 2 Potenza
2. Completamento dei lavori di ristrutturazione
del complesso polifunzionale di Villa d’Agri
3. Marsico Vetere
4. 166.250.000
5. 85.860,96
1. USL n. 2 Potenza
2. Adeguamento impianti del D.S.B. di Sant’Arcangelo
3. Sant’Arcangelo
4. 427.500.000
5. 220.785,32
1. USL n. 5 Montalbano Jonico
2. Adeguamento alle norme di igiene e sicurezza sui posti di
lavoro nei P.O. di Policoro, Stigliano e Tinchi
3. Policoro,Stigliano, Tinchi
4. 3.135.000.000
5. 1.619.092,38
1. USL n. 2 Potenza
2. Completamento dei lavori di ristrutturazione funzionale
del presidio sanitario di Viggiano
3. Viggiano
4. 1.662.500.000
5. 858.609,59
1. ASL 3 Lagonegro
2. Realizzazione impianto antincendio adeguamento impianti
elettrici di P.O. di Lauria
3. Lagonegro
4. 1.377.500.000
5. 711.419,38
1. A.O. San Carlo di Potenza
2. Ristrutturazione del presidio di Acerenza
per attivita’ riabilitativa
3. Acerenza
4. 6.783.000.000
5. 3.503.127,15
1. ASL 4 Matera
2. Ristrutturazione adeguamento funzionale impiantistico e
alle norme di sicurezza delle sezioni distrettuali: sezioni dis.le
del comune di Garaguso
3. Garaguso
4. 159.600.000
5. 82.426,52
1. ASL 4 Matera
2. Acquisto strumentazione e dispositivi di
protezione azienda sanitaria USL 4 Matera
3. Matera
4. 2.850.000.000
5. 1.471.902,16
1. ASL 4 Matera
2. Ristrutturazione adeguamento funzionale impiantistico e
alle norme di sicurezza delle sezioni distrettuali comunali:
sezioni dis.le del comune di Miglionico
3. Miglionico
4. 231.800.000
5. 119.714,71
1. ASL 3 Lagonegro
2. Messa norma ed in sicurezza del P.O. di Lagonegro
3. Lagonegro
4. 2.422.500.000
5. 1.251.116,84
1. ASL 4 Matera
2. Ristrutturazione adeguamento funzionale impiantistico ed
alle norme di sicurezza della sezione distrettuale Pomarico
3. Pomarico
4. 513.000.000
5. 264.942,39
1. ASL 4 Matera
2. Ristrutturazione del distretto sanitario di Calciano
3. Calciano
4. 159.600.000
5. 82.426,52
1. ASL 4 Matera
2. Ristrutturazione edilizia ed adeguamento funzionale
e tecnologico del CSM di Serra Rifusa – Matera
3. Matera
4. 760.000.000
5. 392.507,24
__________________________________________________________________
Totale parziale . . .
4 34.314.750.000
5 17.722.089,38

Regione PIEMONTE
1. ASL 5 di Collegno
2. Realizzazione del centro medico traumatologico di Oulx
3. Oulx (Torino)
4. 3.040.000.000
5. 1.570.028,97
1. S.Giovanni Battista Molinette di Torino
2. Progetto bonifica su tubi con coibentazione
contenente fibre d’amianto presso l’A.O. Molinette
3. Torino
4. 3.800.000.000
5. 1.962.536,22
1. S.Giovanni Battista Molinette di Torino
2. Ristrutturazione reparto chirurgia generale universitaria
e polo ovest rianimazione padiglione patologia chirurgica (lotto
4D+5E)
3. Torino
4. 3.660.000.000
5. 1.890.232,25
1. ASL 14 di Omegna
2. Opere di realizzazione nuova ala degenza del P.O. di
Domodossola
3. Domodossola
4. 4.750.000.000
5. 2.453.170,27
1. ASL 14 di Omegna
2. Opere di ampliamento e riordino del P.O. di Verbania
3. Verbania
4. 3.800.000.000
5. 1.962.536,22
1. A.O. O.I.R.M. S. Anna
2. Struttura funzionale alla connessione dei
plessi ospedalieri O.I.R.M. e S. Anna
3. Torino
4. 9.310.000.000
5. 4.808.213,73
_________________________________________________________________
Totale parziale . . .
4 28.360.000.000
5 14.646.717,66

Regione MARCHE
1. USL 2 di Urbino
2. Costruzione nuovo corpo di fabbrica dell’ospedale di Urbino
II fase
3. Urbino
4. 4.173.000.000
5. 2.155.174,64
__________________________________________________________________
Totale parziale . . .
4 4.173.000.000
5 …

[Continua nel file zip allegato]

Seconda fase ammissione a finanziamento di progetti compresi nel programma specifico per l’utilizzo delle risorse di cui alla legge 27 dicembre 1997, n. 450

Architetto.info