Testo del decreto-legge 16 giugno 2000, n. 160 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale | Architetto.info

Testo del decreto-legge 16 giugno 2000, n. 160 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale

Testo del decreto-legge 16 giugno 2000, n. 160 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 140 del 17 giugno 2000), coordinato con la legge di conversione 28 luglio 2000, n. 224 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale, alla pag. 4), recante: 'Differimento del termine per gli interventi di bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati'.

Testo del decreto-legge 16 giugno 2000, n. 160 (in Gazzetta Ufficiale
– serie generale – n. 140 del 17 giugno 2000), coordinato con la legge
di conversione 28 luglio 2000, n. 224 (in questa stessa Gazzetta
Ufficiale, alla pag. 4), recante: “Differimento del termine per gli
interventi di bonifica e ripristino ambientale dei siti
inquinati”.
Avvertenza:
Il testo coordinato qui pubblicato e’ stato
redatto dal Ministero della giustizia ai sensi dell’art. 11, comma 1,
del testo unico delle disposizioni sulla promulgazione delle leggi,
sull’emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica e sulle
pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana, approvato con
decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 1985, n. 1092,
nonche’ dell’art. 10, commi 2 e 3, del medesimo testo unico, al solo
fine di facilitare la lettura sia delle disposizioni del
decreto-legge, integrate con le modifiche apportate dalla legge di
conversione, che di quelle modificate o richiamate nel decreto,
trascritte nelle note.
Restano invariati il valore e l’efficacia degli
atti legislativi qui riportati.
Le modifiche apportate dalla legge di
conversione sono stampate con caratteri corsivi.
Tali modifiche sono
riportate sul terminale tra i segni (( … )) A norma dell’art. 15,
comma 5, della legge 23 agosto 1988, n. 400 (Disciplina dell’attivita’
di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri),
le modifiche apportate dalla legge di conversione hanno efficacia dal
giorno successivo a quello della sua pubblicazione.
Art. 1.
1. Il
termine di cui all’articolo 9, comma 3, del decreto del Ministro
dell’ambiente 25 ottobre 1999, n. 471, e’ differito al (( 31 marzo
2001. ))
Art. 2.
1. Il presente decreto entra in vigore il giorno
stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione
in legge.
Riferimenti normativi:
– Si riporta l’art. 9, comma 3, del
decreto del Ministro dell’ambiente 25 ottobre 1999, n. 471, recante
“Regolamento recante criteri, procedure e modalita’ per la messa in
sicurezza, la bonifica e il ripristino ambientale dei siti inquinati,
ai sensi dell’art. 17 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22,
e successive modificazioni e integrazioni”.
“Art. 9 (Interventi ad
iniziativa degli interessati).
1. (Omissis).
2. (Omissis).
3. Qualora
il proprietario o altro soggetto interessato proceda ai sensi dei
commi 1 e 2 entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del
presente decreto, la decorrenza dell’obbligo di bonifica verra’
definita dalla regione territorialmente competente in base alla
pericolosita’ del sito determinata con i criteri di cui all’art. 14,
comma 3, nell’ambito del Piano regionale o di suoi eventuali stralci
salva in ogni caso la facolta’ dell’interessato di procedere agli
interventi di bonifica e ripristino ambientale prima del suddetto
termine”.

Testo del decreto-legge 16 giugno 2000, n. 160 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale

Architetto.info